• 2019,  Barbera d'Alba,  DOC,  PIEMONTE,  Réva,  ROSSI

    2019 Barbera d’Alba Superiore, Réva

    Siamo giunti alla terza etichetta, il viaggio all’interno dell’emisfero di Miroslav Lekes – alias Réva – è ancora lungo, tuttavia in questo genere di cose amo la calma e l’approfondimento. La Morra (Cn) – sede della Cantina – è uno degli undici comuni dov’è possibile allevare nebbiolo per produrre grandi Barolo – tuttavia all’interno di questo areale vitivinicolo piemontese altre varietà son degne di nota. Una tra queste è indubbiamente la barbera, vitigno del popolo, delle canzoni di Gaber e Jannacci e soprattutto delle mie spensierate – poi mica tanto – merende. Stesso identico discorso vale per Monforte d’Alba – in Località San Sebastiano – e Novello, tra l’MGA (Menzioni…

  • 2019,  BIANCHI,  Colli Orientali del Friuli,  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  Zorzettig

    2019 Friuli Colli Orientali Friulano Myò, Zorzettig

    È con l’annata 2019 che la linea Myò di Zorzettig fa un passo in avanti in termini di ambizione, uscendo sul mercato non a distanza di 1 ma di 2 anni. Un periodo di tempo che non è improvvisato e che anzi nasce dalla selezione stessa delle uve, in vigna: quelle più mature e quelle provenienti dai migliori appezzamenti, nel caso di questo Friulano da vigne mediamente con più di 40 anni. Giallo paglierino vivo. Una folata di agrumi apre a tonalità fruttate di mela e di pera impreziosite da un’aggraziata scia speziata per un profilo olfattivo di particolare bellezza tanto centrato sul varietale quanto sulla finezza. È assaggio fresco,…

  • 2019,  BIANCHI,  Colli Orientali del Friuli,  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  Necotium

    2019 Friuli Colli Orientali Friulano Cav. Luigino Balozio, Necotium

    Da una vigna messa a dimora a metà anni ’60 nei pressi dell’Abbazia di Rosazzo, di proprietà di Luigino Balozio, da cui il nome del vino. In etichetta compare un altro nome, Cuar, che è la traduzione in dialetto di Corno di Rosazzo. Il profumo ricorda la polpa di pera coscia, ravvivato da una brezza di sfalcio di campo, di fiori selvatici, di salvia e ortica, e più tardi da un soffio di baccelli di vaniglia. Al sorso ha tatto di crema, è gradevole ed energico e quando abbandona il cavo orale richiama le note di polpa di pera e perfino di pesca bianca. Composto ed elegante nella sua bella…

  • 2019,  BIANCHI,  Cantina Réva,  DOC,  Langhe,  PIEMONTE

    2019 Langhe Bianco Grey, Réva

    Continuiamo il viaggio nell’emisfero Rèva alla scoperta delle potenzialità dei vini del cieco Miroslav Lekes; a La Morra, dove ha sede l’Azienda, ormai è di casa assieme al suo staff enotecnico come i ciabot tra i vigneti di Langa. E’ la volta dell’unico bianco prodotto dalla Cantina, il Grey 2019, un blend di sauvignon gris (70%) e sauvignon blanc (30%) allevati in località San Sebastiano a La Morra, 3 ettari di vigneto che circondano il Resort e il ristorante Fre, entrambi di proprietà. Il terreno da queste parti è composto prevalentemente da suoli franco-limosi-argillosi che ben si prestano al carattere delle due uve sopracitate, un’intuizione che a distanza di anni…

  • 2019,  Cantina Vignaioli,  DOC,  Nebbiolo d'Alba,  PIEMONTE,  ROSSI

    2019 Nebbiolo d’Alba, Cantina Vignaioli

    Cantina Vignaioli è una storica realtà di Treiso creata nel 1973 da un’idea di Mario Barbero. Nata dall’impegno e dalla tenacia di tredici soci che devono tutto alla propria determinazione e al territorio, indubbiamente uno tra i più vocati del nostro belpaese in tema di viticoltura. Per dovere di cronaca il suddetto comune rientra a pieno titolo nel disciplinare del celebre Barbaresco Docg. Da queste parti altimetrie non indifferenti e vigneti spettacolari sono all’ordine del giorno, sentieri scoscesi ed impervi dove allevare la vite non è un gioco da ragazzi, basta far due passi tra i filari per rendersene conto. E’ il nebbiolo il cavallo di razza su cui si…

  • 2019,  BIANCHI,  Deperi,  DOC,  LIGURIA,  Riviera Ligure di Ponente

    2019 Riviera Ligure di Ponente Pigato Superiore Cremen, Deperi

    Sulle prime una nube sulfurea offusca il panorama olfattivo, ma il bevitore rilassato, poco incline ai giudizi affrettati e alle puntualizzazioni, saprà aspettare qualche minuto e godrà di  rimandi vagamente erbacei, di un soffio tenue di grano maturo, di zenzero e fiori di tiglio. Senza perdere troppo tempo ad annusare, lo porterà alle labbra e troverà un vino gustoso, sapido, energico, con un piacevole guizzo amarognolo che ricorda la scorza di mandarino a illuminare la deglutizione.

  • 2019,  BIANCHI,  Carussin,  PIEMONTE,  VINO D'ANNATA

    2019 Vino Bianco Tra l’Altro, Carussin

    Vinificare vitigni aromatici per farne vini secchi, da pasto e non da dessert, non è impresa facile perché l’aromaticità, se non domata, è lì pronta a rovinare la festa con il suo portato dolce-morbido. Non è il caso del bianco di Carussin, Tra l’Altro, da uva moscato con un 20% di uva cortese. Entrambi i vitigni fermentano in legno, piccolo per il cortese, tonneau per il moscato dove in seguito prosegue la stabilizzazione naturale, l’affinamento e la maturazione del vino.Profumi delicati, discretamente aromatici, con note di fiori di camomilla e fieno. Il palato coglie subito sostanza, ma è sostanza scorrevole, leggiadra, sbarazzina, dall’equilibrio quasi perfetto tra fragranti note fruttate e…

  • 2019,  Cascina Feipu,  DOC,  LIGURIA,  Riviera Ligure di Ponente,  ROSSI

    2019 Riviera Ligure di Ponente Rossese, Cascina Feipu

    Il rossese quando lascia Dolceacqua e si inerpica per le rive del ponente ligure perde qualcosa e, comunque, guadagna qualcos’altro. È meno speziato, probabilmente meno altolocato quanto a nobiltà, e gioca la partita del frutto e della facilità di beva. A voler fare i soliti paragoni spannometrici, sembra come quando molli la Borgogna col suo pinot noir e scendi a sud, dove semmai trovi il gamay a dare vini meno stratosferici, ma comunque avercene. Per esempio il Rossese di Feipu, rubino profondo, sventola allegro un naso di fragole e lampone, pure un tocco di rosa, e in bocca scorre piacevole e godurioso, più agrume rosso che tannino, e Feipu si…

  • 2019,  Bardolino,  DOC,  ROSATI,  Soc. Agr. Agrostem,  VENETO

    2019 Bardolino Chiaretto Lagosud, Soc. Agr. Agrostem

    Fermentazione spontanea in acciaio, quattro mesi di affinamento sulle fecce fini, nessuna filtrazione.Siamo a Castelnuovo del Garda per questo Chiaretto dal colore che replica i rosati “provenzali” (la foto ne accentua la carica cromatica, non rendendo giustizia al colore rosa pallido del vino).Delicato nei profumi, con lievi accenni di frutti rossi freschi, tocchi floreali in lontananza e ricordi salmastri. Il gusto si allinea alla delicatezza dell’olfatto, con una sensazione di leggera “succosità” che si ferma al centro bocca per poi virare verso un finale sapido e fresco, che non allunga, più sapido che fresco. Decisamente migliorato ad una settimana dall’apertura, più armonizzato nelle sue parti, con il tappo a vite…

  • 2019,  DOC,  Langhe,  Marchesi di Barolo,  PIEMONTE,  ROSSI

    2019 Langhe Nebbiolo Bric Amel, Marchesi di Barolo

    La storia di questa Cantina va di pari passo con l’essenza stessa del cosiddetto “vino del re, re dei vini”: sto parlano di Marchesi di Barolo proprietà della famiglia Abbona. La sede si trova proprio al centro del suddetto borgo langarolo, presso il palazzo prospiciente il Castello dei Marchesi Falletti. Più di 200 anni di storia e una moltitudine di personaggi storici coinvolti: il Marchese di Barolo Carlo Tancredi Falletti, la nobildonna francese Juliette Colbert di Maulévrier, pronipote del famoso ministro delle finanze del Re Sole e ultimo, non certo per importanza, Camillo Benso conte di Cavour. Con il passare degli anni le gesta di questi illustri personaggi dell’epoca si…