• 2016,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  San Felice,  TOSCANA

    2016 Chianti Classico Gran Selezione Poggio Rosso, San Felice

    Circa 20 mesi in tonneaux da 500 litri e altri 12 mesi in bottiglia per il più importante dei Chianti Classico targati San Felice, grande azienda che prende il nome dell’omonimo borgo (e splendido Relais & Châteaux), a nord di Castelnuovo Berardenga. L’annata è grande e si sente, rosso rubino intenso e lucente che apre su tonalità di prugna e di lampone in un contesto di selvaticità appena accennata, ben bilanciata da leggeri toni speziati. È pieno, ricco, splendidamente vellutato nella trama tannica e ben sostenuto da un’acidità viva, vibrante. Chiude su sentori fruttati, di mora. Nobile e affascinante, assaggio fondamentale per approfondire le peculiarità di questo spicchio di Chianti…

  • 2018,  AOC,  BEAUJOLAIS,  CHIROUBLES,  FRANCIA,  Karim Vionnet,  ROSSI

    2018 Chiroubles Vin de Kav, Karim Vionnet

    Dopo una delle sottozone del cuore, Fleurie, ecco lo Chiroubles del fenomenale Karim Vionnet. Un’area che offre rossi forse più rarefatti rispetto al resto della regione, un po’ per l’altezza delle sue colline, un po’ per le temperature, di media lievemente più basse. Vino tutto frutto, sfacciatamente floreale, capace di colpire per leggerezza anche a partire da un colore tutt’altro che concentrato: è assaggio aereo, leggiadro, piacevolissimo da bere in maniera anche distratta ma in grado di colpire per la finezza dei suoi dettagli. Funziona e convince, è saporito e non stanca, chiude tra lampone e ciliegia e invita a tornare sul bicchiere. Cantina (per me) sempre più di riferimento.

  • 2018,  AOC,  BEAUJOLAIS,  FRANCIA,  Jean Foillard,  MORGON,  ROSSI

    2018 Morgon Côte du Py, Jean Foillard

    Continua l’indagine sui 2018 nel Beaujolais con alcuni dubbi di fronte a un’annata presentata da molti come super e che invece nel bicchiere si rivela spesso assai introversa, alcolica, in generale più complicata che complessa. È questo il caso di uno dei vini simbolo della regione, concentrato nel colore e caratterizzato da un frutto pieno, ricco, profondo e succoso. Un fiume di ciliegie e di more che riempiono il palato e che poi si fanno sopraffarre da uno sbuffo di calore di particolare incisività, che interrompe il flusso e che spezza l’assaggio lasciandolo a metà prima di una chiusura un po’ asciutta, di non grande persistenza. Un peccato, non si…

  • 2016,  DOC,  ROSSI,  Tedeschi,  Valpolicella,  VENETO

    2016 Valpolicella Classico Superiore La Fabriseria, Tedeschi

    La Fabriseria ovvero circa 7 ettari che dominano la Valpolicella Classica in località le Pontare, tra i comuni di Fumane e di Sant’Ambrogio in Valpolicella in una posizione panoramica intorno ai 450 metri di altezza. Terreni argillosi e calcarei di origine morenica portano a un rosso decisamente fine, splendidamente tratteggiato su tonalità floreali e minerali che affiancano note di frutta rossa (amarena e ciliegia). È ricco ma decisamente più aereo del Maternigo (altro Cru aziendale proveniente dalla parte opposta della Valpolicella, quella non Classica) nonostante un calore che specie all’assaggio lascia il segno: è ampio, piacevolmente amarognolo, in generale caratterizzato da un certo calore che si dimostra essere il filo…

  • 2017,  AOC,  BEAUJOLAIS,  FLEURIE,  FRANCIA,  Karim Vionnet,  ROSSI

    2017 Fleurie, Karim Vionnet

    Tra i nomi ormai non più emergenti del Beaujolais quello di Karim Vionnet è forse uno dei più noti. Dopo 5 anni nella cantina di Guy Breton (uno dei padri fondativi della regione per come la conosciamo oggi, membro della cosiddetta “gang of four” insieme a Marcel Lapierre, Jean-Paul Thévenet e Jean Foillard) nel 2006 ha mollato gli ormeggi e fondato la sua cantina, 5 ettari di solo gamay in varie zone della regione. Il suo Fleurie è un inno alle caratteristiche più riconosciute dell’appellation, vino decisamente leggiadro, florealissimo e giocoso nel frutto. Un vino per cui scomodare senza provare imbarazzo l’aggettivo “croccante”, succoso, saporito e freschissimo, con un bel…

  • 2013,  Amarone della Valpolicella,  DOCG,  ROSSI,  Tedeschi,  VENETO

    2013 Amarone della Valpolicella Classico Riserva Capitel Monte Olmi, Tedeschi

    Monte Olmi è il nome dello storico vigneto di Pedemonte, a due passi dalla cantina. Argilla e calcare per un vigneto terrazzato di circa 2,5 ettari allevato a pergola. Da notare la presenza dell’oseleta e di atre varietà minori della Valpolicella, caso ormai sempre più raro (oseleta che contribuisce soprattutto in termini di struttura e in particolare di definizione tannica). Vinificazione classica con una vendemmia a fine settembre e successivo appassimento ad atmosfera controllata per circa 4 mesi prima di una lunga macerazione e un’altrettanto lunga maturazione in legno grande. Ne risulta un Amarone dal piglio moderno di grande ampiezza, capace di spaziare dal lampone alla liquirizia, dalla ciliegia al…

  • 2016,  BRDA,  MACERATI,  Nando,  SLOVENIA

    2016 Brda Rebula Primorska, Nando

    Lunga macerazione, circa 40 giorni, in botti di rovere e altrettanto lunga maturazione in acciaio, 2 anni. Colore splendido, lucente e profondo sull’ambra. Naso inconfondibile per impronta, è Collio, è Ribolla: arancia disidratata, mango, frutta secca, un bel mix tra erbe officinali e spezie per un assaggio che guarda forse a Gravner nell’impostazione stilistica ma che poi trova una strada tutta sua in termini di tessitura e in generale di materia. C’è sapidità e un corpo tutt’altro che pesante nonostante la traccia data dal legno, ben delineato e anzi magari appena un po’ esile verso la fine del sorso, nel momento in cui ci si aspetterebbe forse un po’ più…

  • 2016,  DOC,  ROSSI,  Tedeschi,  Valpolicella,  VENETO

    2016 Valpolicella Superiore Maternigo, Tedeschi

    La zona è quella della Valpolicella Orientale, tra i comuni di Tregnago e di Mezzane di Sotto, dove Tedeschi ha acquistato nel 2006 una proprietà di ben 84 ettari tra bosco (53 ettari), oliveto e vigneto. Marne bianche e gialle calcaree di origine morenica a circa 400 metri di altezza portano a un Valpolicella solido, decisamente giocato sul frutto in diverse tonalità, scure e compatte. Amarena, ciliegia, prugna delineano un profilo anche balsamico impreziosito da una nota di pepe nero. Potente, ricco, tutt’altro che grasso, colpisce per equilibrio nonostante un calore che non fa sconti, circa 15 i gradi indicati in etichetta. Si tratta però di fiato alcolico che non…

  • 2018,  BIANCHI,  Colli del Trasimeno,  DOC,  Duca della Corgna,  UMBRIA

    2018 Trasimeno Grechetto Poggio La Macchia, Duca della Corgna

    Appena 3.500 bottiglie per l’ambizioso progetto della cantina sociale di Castiglione del Lago, sul Trasimeno: la valorizzazione dell’umbrissimo Grechetto attraverso l’individuazione di un singolo vigneto particolarmente vocato, tra quelli dei soci. L’appezzamento scelto non è lontano dal centro abitato, a ridosso del lago e tra i 350 e i 400 metri d’altezza su terreni di origine sedimentaria, piuttosto sciolti, con presenza di sabbie gialle e calcare. Vinificato in acciaio, lasciato maturare in botte grande prima di un’ulteriore sosta in bottiglia di circa un anno. Ne è risultato un bianco di sicuro interesse, capace di restituire quella larghezza e quella densità che caratterizzano i migliori vini della zona. Paglierino netto, agrumi…

  • 2016,  BIANCHI,  Collio Goriziano(Collio),  DOC,  FRIULI-VENEZIA GIULIA,  Gradis’ciutta

    2016 Collio Riserva, Gradis’ciutta

    Prima annata 2009 per il Collio Riserva di casa Princic, bianco vinificato esclusivamente con i vitigni storici della zona (ribolla gialla, malvasia e friulano) e lasciato fermentare in botti di legno da 10 ettolitri. Dal sito: “quel «vino bianco del Collio» detto “Coglianer” per il mercato austriaco che a Trieste, come ci ricorda Francesco Babudri in un suo libretto del 1931, «una volta era di prammatica accompagnare alle trippe fumanti dopo la mezzanotte, quando ormai la imposizione del digiuno natalizio era scaduta»“. 2016 annata equilibrata e potente, con una primavera piovosa e un’estate calda ma ben mitigata da frequenti piogge. Ne è nato un bianco di sicura ampiezza su note…