• 2012,  BIANCHI,  Kristina Mervic,  MACERATI,  SLOVENIA

    2012 JNK Rebula, Kristina Mervič

    Macerazione lunga, ben 12 giorni, come da tradizione da queste parti, per questa rebula (o se preferite ribolla gialla) estremamente territoriale e sorprendente, con un’intensità colorante e una struttura quasi da rosso. La maturazione di 15 mesi in botti di legni esauste e il successivo affinamento in bottiglia fanno il resto, proiettando questo grande orange (si potrà dire?) sloveno verso l’eccellenza. D’altra parte il nome Mervič, qui a due passi da Nova Gorica, nella Valle del Vipacco (Vipavska Dolina), è sinonimo di eccellenza da sempre, fin da quando nel 1890 Ivan Mervič fondò l’azienda agricola a conduzione familiare che è passata di padre in figlio fino a finire nelle mani…

  • 2005,  BIANCHI,  Damijan Podversic,  FRIULI-VENEZIA GIULIA,  MACERATI,  Venezia Giulia

    2005 Kaplja Riserva, Damijan Podversic

    Dal 1988, nel Collio Goriziano, terra segnata da una guerra fratricida durante la Seconda Guerra Mondiale, ha sede la cantina di Damijan Podversic, con i suoi vigneti, collocati sulla sommità del Monte Calvario, protetti da una fitta boscaglia. La vocazione alla viticoltura Damijan l’ha ereditata da suo nonno, che coltivava terre non di proprietà vendendone il vino per un pugno di mosche, e da suo padre, da cui ereditò appena mezzo ettaro. Solo con molti sacrifici e determinazione Podversic, coadiuvato dalla moglie Elena e dai suoi tre figli, è riuscito ad ampliare l’estensione dei vigneti, arrivando a possedere circa 10,5 ettari. Per vinificare queste uve nel miglior modo possibile stanno per…

  • 2019,  BIANCHI,  IGT,  MACERATI,  Raina,  Umbria

    2019 Grechetto, Raìna

    Bio-logico, bio-dinamico, βίος, ovvero vita all’ennesima potenza. Vivo è il colore giallo-oro intenso che illumina e intriga. Vivo il residuo materico che lascia tracce persistenti sulle pareti del calice, a rivelarci la sostanza che alberga nel vino. Vivi e vividi i profumi che inondano le narici con le essenze prevalenti di tiglio e zagara. Per la parte fruttata spicca il profumo di pesca nettarina e frutta gialla non troppo matura. Suggestioni di erbe officinali, erbe aromatiche e macchia mediterranea emergono ad una seconda e più attenta olfazione, con spunti finali di pietra focaia. Vivo e vivido, nonché vivace e articolato, è l’assaggio in cui la pesca gialla si ripresenta anche…

  • 2017,  Cantine Barbera,  DOC,  MACERATI,  Menfi,  SICILIA

    2017 Menfi Catarratto Superiore Arèmi, Cantine Barbera

    “Culuri d’arèmi” colore del seme di denari, cioè d’oro è il catarratto di Marilena Barbera. Lo definirei meglio, colore del sole di Sicilia che alle latitudini più basse, dirimpetto all’Africa, da dove proviene il nostro, scalda e illumina anche gli animi.Il catarratto è uno dei vitigni giunti in terra di Sicilia più anticamente, al seguito dei primi colonizzatori greci. Ha tempra mediterranea all’ennesima potenza, qui declinata con tocchi di eleganza e freschezza. La macerazione di otto giorni sulle bucce esalta la doratura donandole sfumature topazio e riflessi scintillanti, che suggeriscono l’idea di una sostanza viva e vibrante nel calice. Tra i profumi, intensi, prevalgono i richiami agrumati, di zagara, arancia…

  • 2019,  GRECIA,  MACERATI,  Sarris

    2019 V for Vostilidi, Sarris

    Costruita vicino all’antica città di Paliokastro e capoluogo della regione di Paliki, Lixouri è per grandezza la seconda città dell’isola di Cefalonia, dopo il capoluogo Argostoli. In realtà parliamo di un paesello di poco più di tremila abitanti affacciato sul versante occidentale della più grande delle isole ionie. Siamo nella zona meno montuosa di tutta Cefalonia: la penisola di Paliki è caratterizzata da poche colline e un terreno argilloso/calcareo che rappresenta la casa ideale per il vostilidi (chiamato anche goustolidi), la rarissima varietà di uva a bacca bianca con cui Panos Sarris ricava quello strabiliante orange dall’anima ellenica che è il V for Vostilidi. Le uve diraspate vengono sottoposte a…

  • 2011,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  IGT,  MACERATI,  Venezia Giulia,  Zidarich

    2011 Vitovska, Zidarich

    Sullo straordinario lavoro di Benjamin Zidarich credo ci sia poco da aggiungere, parte del successo della Vitovska e dei vini del Carso si deve a lui, al suo carattere sempre gioviale e al suo grande rigore produttivo. Questa Vitovska però merita qualche parola in più, vino di riferimento in annata di grazia che oggi, a distanza di 10 anni, sembra essere ancora ai vertici della sua espressività, condizione che dura ormai da anni e che la pone tra le migliori espressioni della tipologia, in assoluto, di sempre. Un vino senza esagerare pazzesco, fatto di luce e di vento non senza quella scia di sapore che caratterizza le migliori interpretazioni di…

  • 2010,  delle Venezie,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  IGT,  MACERATI,  Terpin

    2010 Ribolla Gialla, Terpin

    Assaggiata un milione di anni fa, quando ancora VinNatur si svolgeva nei sontuosi locali di Villa da Porto, detta “La Favorita”. Il ricordo netto che, tra i tanti in degustazione, questo vino era andato dritto al cuore conficcandosi come una scheggia nel cassetto della memoria gusto-olfattiva per i profumi dolci e iodati e la maestosità del sorso vigoroso, tale da lasciare traccia profonda.Ritrovato un paio di anni fa in una enoteca stramba, quasi nascosto da bottiglie dall’etichetta più aggraziata; acquistato e messo al sicuro in attesa di quel momento ispirato in cui una bottiglia, e solo quella, riceveranno l’attenzione che si merita.Quel momento è arrivato senza particolari ambizioni culinarie. Appena…

  • 2019,  Fongoli,  IGT,  MACERATI,  UMBRIA,  Umbria

    2019 Umbria Trebbiano biancofongoli, Fongoli

    Trebbiano spoletino (85%) con saldo di grechetto (15%) più umbro di così! Ha il colore dell’oro antico. Fermentazione spontanea a tino aperto senza controllo della temperatura, 24 ore di macerazione. Profumo di susina bianca, buccia d’uva, zafferano, finale salmastro. L’attacco gustativo, fruttato e sapido pienamente coerente con l’olfatto. L’amalgama è di buona consistenza, ben innervata da sapida freschezza. Un bianco dal sorso solare, dalle sfumature nette e identitarie, degno rappresentante di un grande terroir. Da un’azienda storica, profondo rispetto per il territorio,  attenta e scrupolosa conduzione dei vigneti (con pratiche biodinamiche) inseriti in un contesto colturale che valorizza le biodiversità. Come il sole all’improvviso – Album: Rispetto – Zucchero Fornaciari, 1985

  • 2019,  Balatrouras Winery,  GRECIA,  MACERATI

    2019 Dorian White Dorikos Oinos, Balatsouras Winery

    Il villaggio di Koniakos, nel comune di Dorida (Focide), sorge vicino all’antico sito di Delfi e al lago Mornou, circondato da un bosco di abeti, a un’altitudine di 800 metri, in un ambiente alpino incontaminato, lontano da qualsiasi intervento umano. Qui Giorgos Balatsouras coltiva e vinifica solo varietà locali come roditis, malagouzià e kosmas con certificazione biologica, dal 1998. I suoi vini sono realizzati con gli stessi metodi che la famiglia Balatsouras ha usato per generazioni. Il microclima continentale/alpino, crea le condizioni favorevoli per fermentazioni spontanee lente. I tini di legno in cui l’uva fermenta vengono ricoperti con rami di abete per la gestione del cappello e sassi di fiume…

  • 2018,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  MACERATI,  Nikolas Juretic,  VINO

    2018 Nikolas, Nikolas Juretic

    Fotografo per passione, potatore per professione (o “preparatore d’uva”, lavorando per la prestigiosa azienda Simonith&Sirch) e vigneron nel futuro, ecco Nikolas Juretic. La piccola cantina è perfettamente mimetizzata in un’elegante villa a Cormons (GO), al cui interno sostano romantiche botti di cemento rosse e azzurre, legni di piccole e medie dimensioni ed un torchio manuale. Il numero esiguo di esemplari prodotti – meno di mille le 0,75 cl – non richiede ulteriori attrezzature per portare in bottiglia un “liquido odoroso” (cit.) che da tanto tempo non si vedeva in questo comune ed in questo areale. Due gli assaggi di questo Nikolas 2018 da uve friulano, ribolla e malvasia istriana, il…