• 2013,  Castell'in Villa,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2013 Chianti Classico Riserva, Castell’in Villa

    Castell’in Villa è un piccolo borgo toscano sito in Felsina Berardenga, nella provincia di Siena dell’areale del Chianti Classico, originato da un piccolo comune del 1200. Attualmente vi ha sede l’omonima azienda, acquistata nel 1967 da Riccardo Pignatelli della Leonessa e sviluppata e guidata da 30 anni, dopo la sua scomparsa, dalla moglie Coralìa, che ancora oggi risiede nella torre del borgo.La tenuta si estende per 300 ettari di cui 44 sono attualmente dedicati alla viticoltura (si era iniziato con appena un ettaro), 27 all’ulivicoltura, 30 a seminativi e 200 sono occupati da boschi secolari.Buona parte del mito di questa tenuta è dovuta alle celebri Riserve degli anni ’70 e…

  • 2010,  AOC,  FRANCIA,  HERMITAGE,  RHÔNE,  ROSSI,  Yann Chave

    2010 Hermitage, Yann Chave

    L’avventura della famiglia Chave comincia nel 1970 con Bernard e Nicole, genitori di Yann, che si insediano a Tain, dedicandosi alla vendita dei loro prodotti, provenienti da un appezzamento di 4 ettari di cui uno a vigneto, ai commercianti locali.La svolta avviene piuttosto in fretta nel 1978, con l’edificazione della cantina, la commercializzazione in proprio dei loro vini e l’adesione alla Tain Cooperative Winery.Nel 1996, a 26 anni, Yann comincia a interessarsi alla parte vitivinicola dell’azienda di famiglia, ristrutturandone le vigne e espandendone l’estensione fino ai 20 ettari attuali, di cui 1,2 sulla mitica collina de l’Hermitage.La vulgata tradizionalmente nota vuole che nel 2007 Yann sia stato avvelenato da un…

  • 2005,  AOC,  BIANCHI,  de Ladoucette,  FRANCIA,  LOIRE,  POUILLY-FUMÉ

    2005 Pouilly Fumé Baron de L, Ladoucette

    Un vino che di certo scalda il cuore dei più nostalgici: di questo si parla quando si tira in ballo il Baron de L, vertice produttivo della Maison de Ladoucette.Importato in Italia da Sagna praticamente da sempre, questo vino ha fatto compagnia ai primi curiosi bevitori di bianchi francesi, essendo stato tra i primi ad essere commercializzato in Italia.La cantina appartiene alla famiglia dei Comtes Lafond che acquistò nel 1787, a Pouilly sul Loire, i terreni precedentemente posseduti dalla figlia illegittima di Re Luigi XV.Il vino, prodotto esclusivamente nelle grandi annate, è un’assemblaggio dei migliori sauvignon della tenuta, provenienti dalle viti più vecchie, sulla rive droite della Loira.Le uve, pressate…

  • 2013,  Capannelle,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2013 Chianti Classico Gran Selezione, Capannelle

    Capannelle nasce, da un’idea dell’imprenditore romano Raffaele Rossetti nel 1974, con l’acquisto di un vecchio casale seicentesco nel cuore del Chianti Classico, a Gaiole, e 10 ettari e mezzo di vigneto.La grandeur di Rossetti porta in breve all’implemento di altri 3,5 ettari di vitigno e ad una poderosa ristrutturazione della cantina, con un progetto di accoglienza orientato all’eleganza estrema.Nel 1997 J.B.Sherwood, noto imprenditore di alta hotellerìe, acquista la società, proseguendo nella triplice direzione dell’acquisizione di nuovi terreni, del posizionamento nel segmento premium dei suoi vini e della sua vocazione all’ospitalità di lusso.Dal 1984 la parte enologica dell’azienda è supervisionata da Simone Monciatti che firma i Grandi Classici “50&50” (1988) e…

  • 2012,  AOC,  Domaine Derain,  FRANCIA,  GEVREY-CHAMBERTIN,  ROSSI

    2012 Gevrey Chambertin En Vosne, Domaine Derain

    Il Domaine Derain nasce a Saint Aubin nel 1988 per mano di Dominique Derain, un nome già celebre per le sue collaborazioni nelle cantine di diversi, prestigiosi, Domaine della Cote de Beaune.In tempi recenti Dominique ha ceduto il Domaine ma questo vino è nato quando esso era ancora saldamente nelle mani di Catherine Derain, in vigna, e Dominique in cantina e ne riflette la cifra stilistica, fatta di un accurato bilanciamento fra eleganza e rusticità..Il vino nasce da una vigna di 90 anni di età, che naturalmente fornisce pochi e concentrati grappoli, inoltre l’annata 2012 è stata caratterizzata da difficoltà vegetative nella prima metà della stagione, producendo ancora meno grappoli…

  • 2013,  IGT,  Riecine,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

    2013 Riecine, Riecine

    Riecine è il nome di un borgo di origine medievale, situato nel Cuore del Chianti Classico, a Gaiole, la cui particolare vocazione vitivinicola è stata sviluppata dai coniugi Dunkley, a partire dal 1971.L’omonima cantina, dopo essersi guadagnata abbastanza velocemente la fama di “Specialista del Sangiovese”, l’ha conservata immutata fino ad oggi, pur passando di mano nel 2011, grazie alla costanza qualitativa dei suoi vini.Le pratiche agronomiche sono di tipo organico e biodinamico, mentre in cantina si lascia spazio alle fermentazioni spontanee e al ricorso quasi omeopatico all’anidride solforosa.La bottiglia di cui scrivo rappresenta una tra le migliori espressioni di questo approccio: un Sangiovese in purezza, ottenuto dalla vigna più vecchia…

  • 2002,  Albert Pic,  AOC,  BIANCHI,  CHABLIS PREMIER CRU,  FRANCIA

    2002 Pic 1er, Albert Pic

    Le festività natalizie sono arrivate accompagnate, come al solito, a un filo di romantica nostalgia, nostalgia che mi ha spinto a scegliere questa storica bottiglia di Chablis.Forse non si tratta in assoluto della miglior bottiglia della denominazione, ma chi fosse stato un pioniere del commercio del vino non si sarebbe potuto esimere dal berlo almeno una volta.Importato in Italia dalla società fondata nel 1928 dal barone Amerigo Sagna, il Pic 1er è stata una delle prime bottiglie a cui, in un passato non troppo lontano, il giovane enofilo, in vena di spese, si avvicinava per fare amicizia con il vino bianco francese.Nato nella più antica Maison di Chablis oggi esistente,…

  • 2018,  IGT,  ROSSI,  Tenuta di Trinoro,  TOSCANA,  Toscana

    2018 Le Cupole, Tenuta di Trinoro

    La genialità e l’intraprendenza di Andrea Franchetti è ben rappresentata dai suoi celebri vini in Toscana (Val d’Orcia) e sull’Etna: Franchetti e Tenuta di Trinoro. Quest’ultimo, complice la sua notorietà anche internazionale, stacca prezzi che ormai lo rendono di fatto un vino da acquisire, invecchiare e aprire in occasioni di particolare importanza. Chi però volesse avere un saggio in sedicesimo della stoffa di questo vino può provare a ripiegare sul fratello minore, Le Cupole, l’entry-level voluto appositamente dal Franchetti.Curiosamente la prima annata di questo vino, 1995, è antecedente alla prima annata dei “grands vins” dell’azienda, che videro la luce nel triennio 1997-99, ed in effetti chi posedesse un Cupole antecedente…

  • 2017,  Colline Lucchesi,  DOC,  ROSSI,  Tenuta di Valgiano,  TOSCANA

    2017 Palistorti di Valgiano Rosso, Tenuta di Valgiano

    La fama dell’agricoltura Lucchese affonda le sue radici nel passato remoto: sembra che i terreni fossero già coltivati, prima dell’arrivo dei Romani, da Etruschi e Liguri, primordiali conoscitori della tecnica vitivinicola.Di certo le fonti storiche testimoniano chiaramente la presenza della vite nelle “pendici dei colli a Nord di Lucca” prima dell’anno 1000 e il celeberrimo Sante Lancerio (coppiere di Papa Paolo III) raccontava dell’ottima qualità di quei vini nei suoi appunti del 1400.In terre così ricche di storia, nel 1993, nasce la Tenuta di Valgiano, azienda pionieristica dell’approccio biodinamico-naturale in Italia.I vigneti occupano circa 20 ettari, ad un’altitudine media di 250 metri slm, con le viti disposte intorno alla cantina,…

  • 2016,  BIANCHI,  DOC,  Menfi,  Planeta,  SICILIA

    2016 Menfi Didacus, Planeta

    La viticultura siciliana moderna annovera tra i suoi pionieri la figura di Diego Planeta che, ereditati terreni e cantina nell’enclave di Forte dell’Ulmo (Menfi), trasformò il tutto in un laboratorio sperimentale a cielo aperto, coadiuvato da figure quali Giacomo Tachis e Attilio Scienza.Uno dei primi simboli di questa Nouvelle Vague fu, nel 1985, l’impianto dello chardonnay a seguito di un accurato studio sulla adattabilità del genius loci ai vitigni cosiddetti internazionali.Oggi la cantina, che si è espansa con terreni un po’ in tutta la Sicilia, è di fronte a un altro punto di svolta, rappresentato ancora una volta da uno Chardonnay, Didacus, dedicato dalla nuova generazione al pioniere Diego Planeta,…