• 2013,  IGT,  Riecine,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

    2013 Riecine, Riecine

    Riecine è il nome di un borgo di origine medievale, situato nel Cuore del Chianti Classico, a Gaiole, la cui particolare vocazione vitivinicola è stata sviluppata dai coniugi Dunkley, a partire dal 1971.L’omonima cantina, dopo essersi guadagnata abbastanza velocemente la fama di “Specialista del Sangiovese”, l’ha conservata immutata fino ad oggi, pur passando di mano nel 2011, grazie alla costanza qualitativa dei suoi vini.Le pratiche agronomiche sono di tipo organico e biodinamico, mentre in cantina si lascia spazio alle fermentazioni spontanee e al ricorso quasi omeopatico all’anidride solforosa.La bottiglia di cui scrivo rappresenta una tra le migliori espressioni di questo approccio: un Sangiovese in purezza, ottenuto dalla vigna più vecchia…

  • 2013,  Barolo,  DOCG,  PIEMONTE,  ROSSI,  Scarzello

    2013 Barolo, Scarzello

    “Tieni da conto quell’abito, è prezioso, conservalo per le grandi occasioni” quando penso al Barolo penso a queste parole di mia madre, a qualcosa di prezioso che non è da bersi in un giorno comune. Il desiderio di infilarmi in quell’abito e utilizzarlo in un giorno “normale” era irrefrenabile e mi portava a creare situazioni per giustificarne l’utilizzo. Questo accade ancora oggi con certi abiti ma ancor più spesso con certi vini, il Barolo in questione è uno di questi. La famiglia Scarzello produce questo vino attingendo da due diverse vigne del comune di Barolo: la parcella Merenda della MGA Sarmassa e la MGA Terlo, ovvero una vigna situata a Nord…

  • 2013,  Corte Aura,  DOCG,  Franciacorta,  LOMBARDIA,  METODO CLASSICO

    2013 Franciacorta Satèn, CorteAura

    Colore dorato e bei riflessi cangianti, naso che sprigiona profumi di tiglio, mughetto e salvia, arancio e clementino, gesso e menta. Il sorso ha n piacevole sviluppo sapido e dinoccolato, pieno di frutta secca e pasticceria, grip e agilità in una beva ricca e stuzzicante per un finale che va in crescendo. Prodotto in 3.800 bottiglie, 100% chardonnay in purezza. Vinificato in acciaio poi sui lieviti per oltre 55 mesi.

  • 2013,  DOCG,  Erbaluce di Caluso,  METODO CLASSICO,  PIEMONTE,  Tenuta Roletto

    2013 Erbaluce di Caluso Spumante Brut, Tenuta Roletto

    Lo so, lo so, lo so. Non rompete per cortesia. Lo so che non è il bicchiere corretto per degustare un metodo classico di sette anni che ha ottenuto la medaglia d’oro al prestigioso Concorso Mondiale di Buxelles. Ma non me non frega nulla. Io questa sera questo splendore me lo voglio degustare nei miei bicchieri  più belli. Quelli soffiati a bocca, quelli in un unico pezzo, quelli con lo stelo fino in fondo, quelli decorati a mano a bulino, quelli liberty, quelli che utilizzo in rarissime occasioni, quei due che son sopravvissuti a un disastro. Insomma voglio degustarlo nei miei bicchieri del cuore. Non è facile riempire questo bicchiere,…

  • 2013,  CALABRIA,  Cataldo Calabretta,  Cirò,  DOC,  ROSSI

    2013 Cirò Rosso Classico Superiore, Cataldo Calabretta

    Non sono mai stato da Cataldo Calabretta anche se avrei tanto voluto, ci sono arrivato proprio vicino qualche anno fa ma poi non c’è stata l’occasione. Quando sono sceso in cantina per scegliere il vino per il pranzo della domenica, questa bottiglia sembrava chiamarmi. Un 2013 di gaglioppo che rende onore al lavoro di questi viticoltori di nuova generazione, ma non troppo. Una sorta di elegante rivoluzione la loro, o forse un ritorno alle origini con una presa di coscienza della grande potenzialità di queste terre e di questi vitigni. Da qualche anno a questa parte la Calabria crede nel suo vino e l’Italia intera risponde con entusiasmo. Il Cirò…

  • 2013,  Gianfranco Fino,  IGT,  PUGLIA,  ROSSI,  Salento

    2013 Negroamaro Jo, Gianfranco Fino

    Ho sempre preferito il Jo al più osannato Es di Gianfranco Fino. In generale il tocco tannico del negroamaro ha maggiori capacità di riequilibrare il marcato imprinting fruttato dei due vitigni di quanto non abbia, di suo, il primitivo. Ciò non toglie che l’Es rientri tra gli esemplari migliori di vini da uve primitivo.Tutto l’apparato organolettico del Jo incarna i tratti attesi e tipici: un colore rubino scuro, impenetrabile, già cangiante verso sfumature granate; un’impronta olfattiva incentrata su profumi di frutta surmatura, quasi confit, fiori appassiti, humus, profumi di sottobosco, accanto a marcate note terziarie di cacao e spezie dolci derivanti dalla sosta di dodici mesi in barriques metà nuove…

  • 2013,  AOC,  CHAMPAGNE,  Charles Dufour,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE

    2013 Champagne Extra Brut Bistrøtage B.13, Charles Dufour

    Nel 2001 William Basinski decise di convertire in formato digitale il proprio archivio di registrazioni su nastro. Si trattava di numerose tracce audio contenenti suoni catturati da programmi radiofonici e frammenti strumentali eseguiti con sax e clarinetto. Il tutto era stato custodito per anni in uno scatolone che riportava la suggestiva scritta “La terra dimenticata dal tempo.” Durante la registrazione, mentre i loop giravano per essere convertiti, però, i nastri iniziarono a sfaldarsi e con loro anche il suono che ne usciva. William Basinski, anziché agitarsi, rimase così estasiato da quella melodia che si degradava in maniera affascinante e melanconica, che decise di imprimere quel lento logorarsi e trasformarlo in…

  • 2013,  Barbera d'Asti,  DOCG,  PIEMONTE,  ROSSI,  Scarpa

    2013 Barbera d’Asti Superiore Bogliona, Scarpa

    Vino totemico, riferimento storico, emotivo, coinvolgente. La Bogliona è un pezzo di storia enologica piemontese, la Bogliona è la Barbera d’Asti, è Nizza Monferrato. L’uva viene dai Poderi Bricchi, tra 350 e 400 metri sul livello del mare, con pendii rivolti a Sud-Ovest e terreni prevalentemente argillosi con percentuali molto basse di sabbia. La 2013 per la barbera è stata annata difficile: temperature diurne non troppo alte ed un estate fredda hanno contribuito a trasferire nei vini acidità elevate. La Bogliona non si sottrae: profumi profondamente autunnali, straordinariamente complessi, tendenzialmente cupi, sanguigni, molto affascinanti, austeri, giocati sulla radice, sulla spezia e sulla carne. In bocca lo stacco è notevole: l’acidità…

  • 2013,  Barolo,  DOCG,  Giovanni Rosso,  PIEMONTE,  ROSSI

    2013 Barolo Vigna Rionda Ester Canale, Giovanni Rosso

    È sempre difficile snocciolare profumi, sapori e percezioni tattili quando ci si trova al cospetto di tanta bontà. Si rischia sempre la figura barbina con un donchisciottesco tentativo di domare qualcosa di indomabile, di fermare con delle parole qualcosa di fuggevole ma nello stesso tempo monolitico. Ma come nei primati di Kubrick, che si destano sorpresi dall’imponente ombra del blocco di pietra, la curiosità ha la meglio sul timore. Il liquido riflette la luce evidenziando il contrasto tra un viola ed un color mattone che sembrano saltare fuori dal bicchiere per come sono vividi. Con il naso trovi confettura di ciliegia, con un rametto di mentuccia che rende il frutto…

  • 2013,  BIANCHI,  Ken Forrester Wines,  SUD AFRICA

    2013 FMC, Ken Forrester Wines

    FMC sta per Forrester Meinert Chenin, che in lingua afrikaans significa “chenin blanc che nasce dalla proficua collaborazione della cantina Ken Forrester con Martin Meinert”. Tutte le altre informazioni che normalmente si chiedono durante le fiere ai produttori smaniosi di sentirsele chiedere si possono reperire leggendo la retroetichetta: da vigna singola piantata nel 1967 nello Stellenbosch, dove il clima è fresco e risente della vicinanza con l’oceano, selezione manuale dei grappoli maturi, basse rese, botrite come se piovesse, fermentazione con lieviti indigeni in botti di rovere nuovo, maturazione sulle fecce fini, un anno in legno. Annuso con curiosità. Il primo sentore è quello del mango fresco. A seguire l’idrocarburo botritideo…