• 2017,  ABRUZZO,  IGT,  Masciarelli,  ROSSI,  Terre di Chieti

    2017 Castello di Semivicoli Terre di Chieti Rosso, Masciarelli

    Un vino che idealmente unisce la tradizione locale abruzzese di montepulciano con gli echi ricchi e speziati degli alloctoni merlot piantati in quota dal vigneto di Ofena (Aq), 500 mt s.l.m e cabernet sauvignon da San Martino. Il risultato è deciso e carnoso, intenso tra lampone maturo, prugna e buccia d’arancia alle spezie, ribes nero. Il sorso è intenso e dinamico, ricco, esuberante come ad occupare la bocca dove emergono note di macchia mediterranea, olive, cassis, sandalo, menta e ginepro. Il finale è tambureggiante e ipnotico con susseguirsi di sensazioni calde ricche forte giustamente bilanciate da tannino di spessore. Masciarelli Tenute Agricole srlVia Gamberale, 266010 San Martino sulla Marrucina (CH)…

  • 2018,  ABRUZZO,  BIANCHI,  DOC,  Masciarelli,  Trebbiano d’Abruzzo

    2018 Castello di Semivicoli Trebbiano d’Abruzzo DOC, Masciarelli

    Ricchezza e concentrazioni di grand livello in questo celebre vino della Masciarelli ottenuto dal vigneto Casacanditella a 380 mt s.l.m., allevato a pergola abruzzese. Naso di mandorla e floreale di campo, sambuco, anice, susina matura, resina, zafferano e canditi, mela matura, mandarino tardivo, erbe aromatiche. Bocca con dinamica succosa e sapida, tensione e ampiezza, maturità e verticalità ben fuse insieme, conclude su note iodate, fiori d’alpeggio appenninico e tensione iodata finale. Masciarelli Tenute Agricole srlVia Gamberale, 266010 San Martino sulla Marrucina (CH) / ITALYE-mal: info@masciarelli.itTel. +39 0871 85241/82333

  • 2020,  BIANCHI,  IGT,  Masi,  Provincia di Verona,  VENETO

    2020 Fresco di Masi, Masi

    Il gemello bianco del Fresco di Masi rosso segue la scia della nuova gamma di Masi dedicata ai “giovani consumatori consapevoli” che cercano nel vino spensieratezza ma solide basi di sostenibilità. Questo bianco nasce da uve classiche del veronese come garganega 50% chardonnay 35% pinot grigio 15% e sceglie la strada più facile e ruffiana senza troppi pentimenti. Naso dinamico lieve e floreale con sambuco anice e menta su tappeto che ispira golosità fruttata con pesca bianca, susine giocate su lieve dolcezza e freschezza. Al sorso è sottile e saporito, finale veloce ma che lascia molte dolcezze ma anche una nota pepata che stuzzica un altro sorso. Da cruditèe, sushi…

  • 2020,  IGT,  Masi,  Provincia di Verona,  ROSSI,  VENETO

    2020 Fresco di Masi, Masi

    Un vino per gli “humble achiever” ovvero millenial che cercano vini sostenibili attenti all’ambiente, ovviamente organic, legati al territorio ma semplici immediati alla beva e che sappiano venire incontro alle richieste di sostenibilità e naturalità del vino e infine anche al consumo spensierato, dato anche il prezzo appena sopra i 10 euro. In una bottiglia trasparente e di vetro leggerissimo senza capsula, sughero tecnico, mette subito in evidenza il colore quasi più cerasuolo che rosso incarnando già in questa fase la pinotosophie che il mercato richiede. Lieviti e fermentazione spontanea, acciaio, giusto la solforosa che serve per stabilizzarlo, naso floreale di rose, ciclamino e viole, tono ematico che sottende a…

  • 2016,  IGT,  ROSSI,  Tenuta Montauto,  TOSCANA,  Toscana

    2016 Poggio del Crine, Tenuta di Montauto

    La Maremma ha molte facce e quella più fresca e insolita forse è questo lembo di Toscana che si proietta nel Lazio, una valle fresca e ventilata che si presta a vitigni molto più nordici. La sfida sul pinot nero raccolta da Riccardo Lepri si fa seria con questo cru in tiratura molto limitata (solo due barriques) dove vengono ridotte al minimo le filtrazioni e per cui si aspettano tre anni di bottiglia dopo il legno per uscire al suo meglio. Il risultato è di deciso livello, ha un ingresso baldanzoso ricco ma misurato e piccante, deciso e intenso, con note di frutta matura ma croccante poi carrube, mallo di…

  • 2019,  DOC,  ROSSI,  SICILIA,  Sicilia,  Valle dell'Acate

    2019 Sicilia Rosso Bellifolli, Valle dell’Acate

    Un tripudio di uve internazionali sotto il sole di Sicilia in quel di Vittoria in genere fanno pensare ad un vino confettura di pancia e sostanza ma anche una certa stanchezza. Non è però così per questo Bellifolli di Valle dell’Acate che sfoggia sì marasca pepe e susina matura, fico nero e macchia mediterranea ma anche un sorso di bella beva e modernità. L’ingresso in bocca ha importanza e struttura forse più arditi di quanto si pensi per una etichetta volutamente per giovani e wine bar però si rivela nel giusto mezzo tra l’essere carnoso e di soddisfazione tra giuggiole e refoli balsamici e l’essere fresco e piacevole con il…

  • 2020,  AOC,  CÔTES DE PROVENCE,  Chateau La Mascaronne,  FRANCIA,  PROVENCE,  ROSATI

    2020 Rosè Côtes de Provence , Château La Mascaronne

    La nuova acquisizione di Michel Reybier in Provenza mostra subito di cosa è fatta. Sessanta ettari dedicati alla bellezza e al piacere come del resto lo sono già le altre tenute (Cos d’Estournel a Bordeaux, Champagne Jeeper, Tokaj-Hétszölö in Ungheria e i vari progetti di ospitalità) producono bianco rosso e ovviamente un rosa come la recente tradizione locale richiede. Un vino preciso e perfetto figlio di anni di ricerche e investimenti in tecnica in campo e in vigna per tutta la Provenza che poi i singoli produttori declinano a loro modo. Questo Mascaronne 2020 appena uscito si presenta rosa classico provenzale terso e sospeso, naso di rosa centifolia, gelsomino, sambuco,…

  • 2016,  Grazioli Angelo Piero,  LOMBARDIA,  ROSSI,  VINO

    2016 Mio, Grazioli Angelo Pietro

    Mattia Grazioli è uno di quelli che ci crede eccome nell’Oltrepo’ Pavese e nelle sue potenzialità. Lo dimostra questa annata superba del suo vino più ambizioso, quello in cui ha riversato tutto quanto imparato in giro per i migliori vigneron d’Italia. Croatina 70% barbera 30%, vendemmia tardiva di ottobre ottenendo 60 quintali invece che i 210 di igt o i 130 della Doc da una vigna piantata nel 1990. Poi lunghe macerazioni, uso massivo di uva intera, follature manuali, selezione maniacale delle uve, nessun uso di solforosa e di altre sostanze in nessun momento della vinificazione, una vecchia botte di cemento. Oggi il “Mio” (che esce senza annata in realtà)…

  • 2020,  BIANCHI,  La Scolca,  PIEMONTE,  PIEMONTE,  VINO D'ANNATA

    2020 Solui, La Scolca

    Può sembrare un piccolo ossimoro unire le uve piemontesi ad una maggioranza di sauvignon nel cuore del Gavi DOCG ma se lo fa La Scolca assume un significato di modernità particolare. Il Solui è un vino che grida energia e piacevolezza da ogni poro, ricco pulito e luminoso, aromi di bosso e sambuco, agrumi e mandarino tardivo, susina matura, mela cotogna, ribes bianco e una salinità che emerge anche al naso. Il sorso è sapido distinto succoso netto in grande spolvero, netto, tambureggiante di freschezza e piacere, ruffiano ma sempre nei limiti rigorosi del Piemonte, che si rivela nel finale tagliente, amarognolo di mandorle, pepe bianco e zenzero. Prospettive intriganti…

  • 2015,  IGT,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana,  Villa Saletta

    2015 980 AD, Villa Saletta

    La vigna più famosa di cui non conoscete il proprietario è quella di Villa Saletta (PI). Si, esatto quella vigna con attorno un paesaggio splendido e rigoglioso e una geometria ipnotica che segue e doma le colline pisane e che si raccoglie attorno ad un torre di caccia ai caprioli, posta la in mezzo proprio per mirare meglio gli animali che si sarebbero avventurati a mangiare le bacche delle vigne. Vigne che oggi sono recintate (quindi non imprigionano più facili bersagli faunistici) e che aspettano i primi ospiti della struttura ricettiva in via di restauro e di ammodernamento, un’opera titanica che rimodellerà il paesaggio di questo lembo di Toscana già…