• 2012,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  FRIULI-VENEZIA GIULIA,  IGT,  Josko Gravner,  MACERATI

    2012 Ribolla, Gravner

    Del 2010 ne ha scritto Giacobbo, del 2011 ne ho scritto io. Manca il 2012. Di cosa sto parlando? Della “verticalina” di Ribolla Gialla di Josko Gravner che potrete godere andando fino ad Oslavia (chiamate prima, sempre). Ed è quello che ho fatto io pochi giorni fa. Pioveva che Dio la mandava ma Mateja Gravner mi ha permesso di degustare da sola, con calma, nel silenzio spaccato dagli scrosci di pioggia. Annata piovosa la 2012 (come quel giorno), vendemmia piovosa. Ultima annata della produzione del Bianco Breg. Insomma un anno da dimenticare? Il bicchiere dice di no. Anche se è l’annata più giovane e forse la più pronta. Brillantezza esagerata…

  • 1986,  Collio Goriziano(Collio),  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  ROSSI,  Russiz

    1986 Collio Merlot, Russiz Superiore

    Sarò sintetico nella nota: vino buonissimo, naso estremamente delicato nella sua terziarizzazione fresca, quindi ancora frutto vivo, una prugna giusta, pepatina nera, un tratto vegetale (non erbaceo) sfumato più in carbone, carne affumicata, a tratti dei cenni di freschezza quasi floreale che dà ulteriore vigore all’idea di vino in piena forma; cosa assolutamente confermata dalla bocca: è succoso, elegante, tannino ovviamente ben sottile; il ritorno di carbone dà una sensazione di mineralità di fondo che crea una spina dorsale gustativa estremamente delineata; vino che non nasconde la sua età, ma te la fa godere appieno mostrandone i lati più belli, il fascino e la delicatezza della evoluzione portata avanti in…

  • 2018,  BIANCHI,  DOC,  Friuli,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  La Cricca

    2018 Friuli Busart, La Cricca

    Di questa etichetta mi ha colpito l’illustrazione: la sagoma de I Giocatori di Paul Cézanne che ho riconosciuto a colpo d’occhio. Dietro questa scelta così identitaria c’è la mano dei Winefathers, una startup che dal 2014 permette a chiunque lo desideri di “imparentarsi” con vignaioli artigianali, dando vita a progetti che, grazie alle donazioni dei partecipanti, uniscono la passione per il vino alla realizzazione di etichette. Luca Comello e Luca Latronico, fondatori del progetto, hanno deciso di mischiare passione e lavoro sul campo con l’enologo Giacomo Orlando (noto per la collaborazione presso Ronco delle Betulle), creando La Cricca. Le bottiglie prodotte sono circa 4000, tutte con la sagoma de I…

  • 2003,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  FRIULI-VENEZIA GIULIA,  IGT,  MACERATI,  Radikon

    2003 Ribolla Gialla, Radikon

    “…La ribolla gialla ha acino carnoso, spremendola sofficemente si rischia di estrarre solo liquido senza sostanza…” Queste sono parole del compianto Stanko Radikon. La sua Ribolla 2003 l’ho degustata un paio di giorni fa, mentre scrivo rileggo le note e verso un altro calice della stessa bottiglia. Sempre Stanko – riprendo la citazione iniziale – conclude: “…Con la macerazione a caldo, invece, si estrae tutto ciò che è contenuto nell’acino, nella buccia come nella polpa, e si da complessità, struttura e longevità al vino…”. La Ribolla a Oslavia, ha storicamente trovato il suo terroir ideale sulle sommità delle colline, dove nel suolo è maggiore la presenza di ponca: le piante…

  • 2016,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  FRIULI-VENEZIA GIULIA,  Gaspare Buscemi,  IGT,  RIFERMENTATI

    2016 Perle d’uva fondo in fondo, Gaspare Buscemi

    Rifermentato naturale ottenuto da una cuvée di vecchie annate e diverse tipologie d’uva di origine friulana come sauvignon, friulano, ribolla gialla – che occupa la quota maggiore – verduzzo, malvasia istriana e probabilmente qualcos’altro. Vino che si presenta velato, per la presenza di lieviti in bottiglia, naso inizialmente ermetico con alcune soffuse note ossidative intriganti. Bastano pochi istanti ed emerge una parte aromatica che riconduce alla malvasia, con sentori floreali e agrumati, note di erbe officinali quali timo, lavanda, salvia. Al palato è teso, sassoso, dritto, completamente secco e asciutto, con una bollicina gentile e le sensazioni più ossidative che spingono da lontano, facendosi sentire senza mai emergere. Vino che…

  • 2011,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  IGT,  Josko Gravner,  MACERATI,  Venezia Giulia

    2011 Ribolla, Gravner

    Per poter apprezzare i vini di Josko Gravner bisogna essere delle persone dallo spirito libero e aver degustato molto con la mente aperta. Dico spirito libero in quanto non condizionato da retoriche e false verità e curioso al punto giusto per scoprire nuovi corridoi del gusto. Dico mente aperta alle novità, che poi non lo sono, e al lasciarsi emozionare.  Dico aver degustato molto, veramente e scientemente, non sbevazzato con gli amichetti facendosi belli per il nome altisonante appena ingurgitato. Finito il pistolotto vi racconto della Ribolla Gialla 2011 di Gravner.  Per prima cosa è importante la temperatura, quella di cantina, sui 16/18 gradi è il giusto. Secondo: il bicchiere,…

  • 2016,  Colli Orientali del Friuli Picolit,  DOCG,  DOLCI,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  Vignaioli Specogna

    2016 Picolit, Vignaioli Specogna

    Voglia insana di testare una bottiglia giovane di questo vino che in passato ho venerato e che si pone fuori dagli schemi dei passiti tout court, complice la stanchezza della settimana e la voglia di relax… Giustamente chiaro, parte molto sussurrato, una nota di testa da foglia di tè, quasi da lieve tostatura aromatica, che però si apre con moderata pazienza su pappa reale, un lieve tratto di uva spina, fiori bianchi e cedro candito; in bocca la cifra stilistica del naso si ripropone…molto fresco, finto magro, entra delicato ma allunga molto e, senza saturare per zuccheri, stimola per strati, reattivo, ha pure un bel tratto sapido a dare un…

  • 2006,  BIANCHI,  Carso(Kras),  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  Zidarich

    2006 Carso Vitovska Collection, Zidarich

    La premessa necessaria è che nel 2006 tutto era molto diverso. Era diverso il Carso, luogo già ricchissimo di energie dove tanti vignaioli oggi molto affermati stavano trovando la loro strada (anche grazie al continuo dialogo con i loro colleghi del Collio, e viceversa). Era diversa la spinta propulsiva che portava a macerare di più o di meno la vitovska (e la ribolla gialla), pratica che in quel particolare periodo storico stava vivendo un momento di grandi sperimentazioni. Necessaria perché la primissima Collection di Benjamin, il vino più importante del produttore più rappresentativo di tutta la denominazione, è vino tanto buono quanto per certi versi anacronistico, che sembra arrivare direttamente…

  • 2018,  BIANCHI,  Colli Orientali del Friuli,  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  Lis Fadis

    2018 Braulin, Lis Fadis

    Braulin, sembra il nome di una medicina. Ho mal di testa mi prendo un Braulin! Forse serve, ma non è di certo il nome di una medicina, è il nome del sauvignon di Lis Fadis. Si chiama Braulin un folletto carnico dispettoso e aggrovigliatore che si diverte a correre in giro per l’azienda facendo cadere la preziosa frutta dagli alberi con conseguente arrabbiatura del proprietario. Così dicono. Io non l’ho visto ma mi immergo in questo sauvignon 2018 che ha visto solo cemento e vetro. Parla decisamente francese, e anche un francese molto ricercato.  Vestito di stoffa pregiata color ambra chiara. È lento con eleganza. Mi racconta storie di spezie…

  • 2018,  Antico Borgo dei Colli,  BIANCHI,  Colli Orientali del Friuli,  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA

    2018 Sauvignon, Antico Borgo dei Colli

    Un gran bel personaggio del mondo del vino un giorno mi disse “quando vai in una cantina che non conosci, non cominciare col l’assaggiare le riserve. Parti dai vini base, è da lì che ti fai la giusta idea di come lavorano”  Mai consiglio fu più giusto. Lo seguo costantemente. Eccomi allora a degustare la linea base, denominata Antico Borgo dei Colli, di RoncSoreli di Prepotto (Ud). Siamo nella parte più fredda della valle dello Judrio con ampi sbalzi termici. Gli aromatici e semiaromatici dovrebbero poter dire la loro. Bella annata il 2018 di quantità e anche di ottima qualità in tutto il FVG. Le vigne sono in pianura, e vengono…