• 2020,  Colli Bolognesi,  DOC,  EMILIA ROMAGNA,  ROSSI

    2020 Colli Bolognesi Rosso DOC RED, Manaresi

    Il giovanotto di casa Fabio Bottonelli e signora Manaresi a Zola Predosa nasce da uve cabernet e altri vitigni, ma soprattutto nasce all’insegna della piacevolezza e del ritmo spensierato da gita sui colli. Colore intenso e scuro, ma non impenetrabile, naso di marasca, pepe nero, mele stark, mirtilli freschi e poi sprazzi speziati leggeri, molto rinfrescanti ed un tocco dal balsamico di menta e alloro. Chiude rapido, ma lascia dietro di sé piccantezza assortita e un bel morsetto tannico godereccio.

  • 2016,  Alois Lageder,  Alto Adige,  DOC,  ROSSI,  TRENTINO-ALTO ADIGE

    2016 Alto Adige Cabernet Riserva, Alois Lageder

    Questo, lo diciamo subito, è un vino che rallegra il cuore degli amanti dei vini di Bordeaux (come me…). Il naso è austero, terroso, con una nota di grafite in bella evidenza; un naso “molto bordolese”, anche se qui il frutto è più caldo, più carnoso che nei vini del comprensorio della Gironda. Rimane in traccia invece quella sottile nota vegetale nobile (non quella del frutto crudo e non maturato) che è il tratto identitario, e assai elegante, di un grande bordolese. Bocca di grande equilibrio, perfettamente calibrata, che contempla un’agilissima dinamica di beva e un corpo solido e ben scolpito. Il finale è dominato da un tannino vivo, scattante,…

  • 1930,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1930 Carmignano, Villa di Capezzana

    Colore incredibilmente trasparente ma non domo, fruttato dolce di fragole e ribes rosso, melograno e zenzero, toffée, orzo, ebanisteria, talco, prugne sotto spirito, sorso sublime integro saporito salino come d’ordinanza con un tannino che ha ancora qualche sobbalzo, nitido e terso, olive e menta, anice, finocchietto, traccia alcolica leggera ma un vino che stupisce e ribalta tante convinzioni sul sangiovese e sul vino toscano in genere, Speriamo che non ci sia bisogno di tante altre dimostrazioni di potenza e classe così per il vino italiano… Nel 1930 la vendemmia è risultata essere con un clima eccezionale: si ricorda una pioggia bene distribuita in inverno e primavera ed un’estate con alte…

  • 1969,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1969 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Note curiose di cassis, prosciutto, pepe verde e menta, rafano, sacco di juta, pepe nero, saporosità e suadenza, fungino, corposo e fruttato con bella eleganza e stile, sorso dinoccolato con nocciole e mandorla, avvolgente dolce morbidissimo ma non emerge acidità o scontrosità nè alcol, solo tanta classe ed eleganza che rimangono nel bicchiere a lunghissimo senza mai slabbrarsi. Da ammirare e goderne. Andamento stagionale: clima favorevole. L’inverno freddo è stato seguito da una primavera e estate pieni di sole. Qualche buona pioggia a intervalli, ha fatto sì che i vigneti avessero in estate una buona riserva di umidità nel terreno.Uvaggio: 70% Sangiovese, 10% cabernet sauvignon, 10% canaiolo, 10% complementari.

  • 1974,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1974 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Naso esile e delicato, non spinge e non si sente più di tanto, ha profumi che ricordano la sagrestia e il cuoio, sorso calmo, saporito e rilassato, ha tirato un poco i remi in barca ma è come quando ti sdrai in un sottobosco di castagni e ti godi quella particolare umidità delle piogge primaverili e pare quasi di sentire I funghi crescere poco a poco. Andamento stagionale: la 1974 fu l’unica vendemmia che si ricordi sotto la neve che arrivò a fine ottobre-inizio novembre, durante un’annata particolare, caratterizzata, dal punto di vista climatico, da un grande autunno, poche piogge in primavera e tiepido sole estivo, che permise di raccogliere…

  • 1981,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1981 Carmignano, Villa di Capezzana

    Grande annata quasi soltanto qui anche se non grandiosa ovunque, anzi quasi da nessuna parte, clima favorevole Ambra grigia e more di rovo, finocchietto, succosità e macchia leggera, note di pepe nero, rosa marocchina, dattero medjoul, cacao equadoriano, tabacco dominicano,  sorso splendido longilineo che si muove a grandi falcate soave e sollevate, aereo e delicato, forte quando serve e solo quando lo chiedi, plana a tratti e punge, incanta e diverte, sornione esperto eppure esuberante come un giovanotto che solo infine svela dolcezza di noce di cola, lavanda, rosa e tamarindo. La descrizione che ne fa Bernabei è ammirata e altrettanto calzante “Timo e china calissaia, e rabarbaro, croccantezza del…

  • 1995,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1995 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Annata piovosa e dalle tante escursioni termiche, ma il microclima fantastico di Carmignano ha funzionato perché oggi ci restituisce un vino con mirto e erba officinale di grande freschezza, rabarbaro e china; completo elegante e raffinato ma ancora energico. Croccantezza, densità e retrogusto gentile, il tannino si è addolcito molto con acidità che lo tiene a galla molto bene. Andamento stagionale: la piovosità si è distribuita regolarmente fino a tutto giugno, seguita da un luglio completamente asciutto ed un simile agosto con 4 lievi precipitazioni; settembre, al contrario, è stato fortemente piovoso fino al giorno 22. In ottobre abbiamo assistito di nuovo ad un clima molto asciutto.Uvaggio: 75% sangiovese, 15%…

  • 1998,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1998 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Note di more e ribes nero, cassis e poi nel terziario, humus sottobosco rabarbaro china frutto che si fonde con macchia ed eleganza, liquirizia dolce, tabacco che si avverte in lontananza, più maturo non fresco come gli altri assaggiati finora, equilibrio placido che verticalizza all’ improvviso con il tannino importante, un poco verde, saporito e mentolato. Andamento stagionale: estate eccezionalmente calda che ha anticipato di almeno 15 giorni la maturazione, questo ha permesso la vendemmia di tutte le nostre uve prima delle della fine di settembre ovvero anticipando le grandi piogge originatesi dal 26 settembre fino al 9 ottobre.Uvaggio: 80% sangiovese, 20% cabernet sauvignon

  • 2006,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    2006 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Naso di mora e mirtillo, ribes nero e rosso, tostatura caffè cacao terra e polverosità, mentolato, ebanisteria, genziana, liquirizia dolce, note di clorofilla e medicinale, oliva nera, caramella d’orzo. Un naso davvero bellissimo tra fieno falciato leggermente fermentato, humus e sottobosco, sorso grintoso e ed energico, tannino con bella dolcezza, avvolgente e dinamico, salinità che continua e lo rende unico per tanti secondi. Un vino completo e forse oggi al massimo delle sue potenzialità. Andamento stagionale: Il ritardo iniziale della vegetazione è andato via via diminuendo, grazie ad un decorso estivo non troppo arido, con piogge non troppo violente e ben intervallate a luglio, agosto e settembre. Le vigne hanno…

  • 2010,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    2010 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Affascinante erbaceo e officinale, con frutto di ciliegia e ribes rosso che si inseguono, tabacco anice e pepe, liquirizia e lavanda; molto generoso ed  elegante in bocca. Il tannino non manca mai e neanche la freschezza, ha stile rigore e dolcezza struggente, grandissimo salino e in un continuo crescendo. Andamento stagionale: La maturazione dell’uva ha subito, in quest’annata, un notevole ritardo. Lo si è visto da molto presto che l’uva avrebbe avuto un ciclo più lungo della norma: questo era infatti evidente fin dal momento dell’invaiatura, che è avvenuta a fine luglio conun ritardo medio di due settimane, dipeso dalle tante e continue piogge primaverili. Quindi una vendemmia di pazienza…