• 2019,  BIANCHI,  GRECIA

    2019, Assyrtiko, Ktima Ligas

    Avete presente la luce? Quella tersa e splendente che si riflette sul mare quando il sole non è ancora alto e rovente nelle mattinate estive. Proprio quella è ciò che si nasconde nel calice in cui ruota (se vi va di disturbarlo un po’) l’Assyrtiko 2019 di Ktima Ligas. Abbagliante esempio di eleganza, potenza, generosità e leggiadria. A detta di molti esperti la 2019 è stata la migliore annata della decade per i vini greci e per quelli macedoni nello specifico. E questo straordinario liquido dorato che Jason Ligas, assieme a suo fratello gemello Melisanthi, ha realizzato assecondando anche in cantina la filosofia del non interventismo, è l’esaltazione del concetto…

  • 2019,  GRECIA,  MACERATI,  Sarris

    2019 V for Vostilidi, Sarris

    Costruita vicino all’antica città di Paliokastro e capoluogo della regione di Paliki, Lixouri è per grandezza la seconda città dell’isola di Cefalonia, dopo il capoluogo Argostoli. In realtà parliamo di un paesello di poco più di tremila abitanti affacciato sul versante occidentale della più grande delle isole ionie. Siamo nella zona meno montuosa di tutta Cefalonia: la penisola di Paliki è caratterizzata da poche colline e un terreno argilloso/calcareo che rappresenta la casa ideale per il vostilidi (chiamato anche goustolidi), la rarissima varietà di uva a bacca bianca con cui Panos Sarris ricava quello strabiliante orange dall’anima ellenica che è il V for Vostilidi. Le uve diraspate vengono sottoposte a…

  • 2014,  GRECIA,  Ktima Tatsis,  ROSSI

    2014 Goumenissa, Domaine Tatsis

    L’avvio della storia d’amore tra la famiglia Tatsis e la vite e il vino, ha radici che oltrepassano il secolo. Provenienti da Ano Vodeno, nella regione vinicola della Rumelia orientale (area dell’antica Tracia corrispondente all’odierna Bulgaria meridionale), i nonni di Periklis e Stergios, i due fratelli che oggi guidano la cantina, arrivarono a Goumenissa (zona a denominazione) con le onde di rifugiati generate dallo smembramento dell’Impero Ottomano nel 1924. Riprendendo le fila di una attività che faceva parte del suo retaggio, da allora e per tre generazioni, la famiglia Tatsis si è dedicata a coltivare le varietà autoctone della sua nuova casa sulle colline Limpaskerit e Gerakona. Tra i primi…

  • 2019,  BIANCHI,  GRECIA,  Tetramythos Winery

    2019 Patrasso Roditis Tetramythos, Tetramythos Winery

    L’Acaia è la porzione più settentrionale del Peloponneso ed è terra dalla grande tradizione vitivinicola. La zona di Patrasso e le alture che digradano verso il golfo di Corinto sono colline verdissime in cui trovano spazio varietà di viti di grande interesse. Una di esse è il roditis, la seconda varietà più diffusa della Grecia. Si tratta di una cultivar molto antica, con la buccia di colore grigio rossastro (dal quale prende anche il nome), viene coltivata in grande parte del paese non solo nel nord-ovest del Peloponneso, ma anche in Attica, Beozia, Eubea, Tessaglia, Macedonia e Tracia. Si adatta ai diversi microclimi trasformandosi anche se preferisce terreni leggeri, calcarei,…

  • 2017,  GRECIA,  Konstantinos Liapis,  ROSSI

    2017 Rapsani, Konstantinos Liapis

    Konstantinos Liapis è un enologo/viticoltore estremamente esperto, con una profonda conoscenza delle varietà e della sua regione d’origine: la Tessaglia. Siamo a Rapsani, piccolo villaggio alle falde (o quasi) del Monte Olimpo, l’antica dimora degli dei del pantheon greco. Qui si producono vini rossi di grande eleganza, corpo e prospettiva di invecchiamento da uve xinòmavro (in prevalenza), krassato e stavrotò che ricadono nella PDO Rapsani. L’esperienza in vigna, la sensibilità e la filosofia di Liapis, che vinifica da queste parti da decenni senza l’ausilio di chimica di sintesi tra le viti (pur non avendo alcuna certificazione biologica), danno vita a un vino rosso che nell’annata in questione, la 2017, si…

  • 2019,  Balatrouras Winery,  GRECIA,  MACERATI

    2019 Dorian White Dorikos Oinos, Balatsouras Winery

    Il villaggio di Koniakos, nel comune di Dorida (Focide), sorge vicino all’antico sito di Delfi e al lago Mornou, circondato da un bosco di abeti, a un’altitudine di 800 metri, in un ambiente alpino incontaminato, lontano da qualsiasi intervento umano. Qui Giorgos Balatsouras coltiva e vinifica solo varietà locali come roditis, malagouzià e kosmas con certificazione biologica, dal 1998. I suoi vini sono realizzati con gli stessi metodi che la famiglia Balatsouras ha usato per generazioni. Il microclima continentale/alpino, crea le condizioni favorevoli per fermentazioni spontanee lente. I tini di legno in cui l’uva fermenta vengono ricoperti con rami di abete per la gestione del cappello e sassi di fiume…

  • 2019,  GRECIA,  ROSSI,  Tetramythos Winery

    2019 Mavro Kalavrytino Nature, Tetramythos Winery

    Il mavro kalavrytino è una rarissima varietà a bacca rossa del Peloponneso difficile da coltivare e da portare a maturazione e, per questo, abbandonata da quasi tutti i vignaioli. Tra i pochi che con pazienza e serietà si sono occupati di questa perla nascosta del vigneto greco c’è la Tetramythos Winery, cantina di Ano Diacoptòn, villaggio montano dell’Aigialeia, nel nord del Peloponneso, zona di antica tradizione vitivinicola. Le vigne si arrampicano dai 450 ai 1.000 metri e risentono delle brezze salubri che risalgono dal vicino golfo di Corinto mentre il monte Chelmos blocca i venti umidi da Sud. Qui in regime biologico si coltivano le varietà autoctone roditis, malagouzià, agiorgitiko…

  • 2019,  BIANCHI,  GRECIA,  Kamara Estate,  Thessaloniki

    2019 Nimbus Albus, Kamara Estate

    Dal 2010, fondando la Kamara Winery, Dimitrios Kioutsoukis ha dato corpo e sostanza al secolare sogno della sua famiglia, originaria della Tracia settentrionale, (corrisponde all’odierna regione bulgara della Rumelia orientale), di avere una cantina di proprietà. Nei circa 11 ettari di vigneto di proprietà collocati nel nord della Grecia, vicino a Salonicco, Dimitrios Kioutsoukis alleva, fin dagli inizi, esclusivamente varietà autoctone, come assyrtiko, malagousia, roditis e xinomavro, prediligendo pratiche naturali e tecniche tradizionali. Tutti i vini dell’azienda sono realizzati attraverso fermentazione spontanea, con lieviti indigeni, senza aggiunta di sostanze chimiche o coadiuvanti enologici e vengono imbottigliati senza filtrazione e senza aggiunta di solfiti. Il Nimbus Albus è un bianco ottenuto…