• 2017,  DOC,  Piantagrossa,  ROSSI,  VALLE D'AOSTA,  Valle d'Aosta

    2017 Valle d’Aosta Donnas Georgos, Piantagrossa

    A chi sale in Valle d’Aosta consiglio sempre di abbandonare l’autostrada e seguire la vecchia statale 26 per gustare lentamente il paesaggio circostante. Non se ne resta delusi, ve lo assicuro, anche perché la piccola regione tra le montagne parte con il botto, palesando lo spettacolare anfiteatro di Donnas. Anzi, più che anfiteatro, un muraglione strappa fiato di vigne che salgono lungo la montagna regalando uno scorcio suggestivo. Qui la fa da padrone il Picutener, ossia il nebbiolo che dagli anni ’60 fino a pochi anni fa vedeva come custode la Cave Cooperative e un piccolo produttore privato. Poi è arrivato Luciano e si è inventato una nuova vita: da…

  • 2017,  Beltramo Marco,  DOC,  PIEMONTE,  Pinerolese,  ROSSI

    2017 Pinerolese Barbera Ciocchetta, Marco Beltramo

    Terreni ricchi e sfaccettati quelli di Barge: argilla, ghiaia, sabbie e depositi fluvio-glaciali, qui sotto al Monviso a cavallo tra le provincie di Torino e Cuneo. L’azienda Beltramo, ora guidata da Marco, prosegue la tradizione vitivinicola di quest’area che affonda le sue radici nel corso dei secoli, dando valore a vitigni tipici dell’area. Nel Pinerolese il barbera è uno dei vitigni classici e capita spesso che esprima una certa nota selvatica e aggressiva. Non è questo il caso: Marco è riuscito a produrre una barbera di grande finezza, giocata più sull’essere soffusa che sulla potenza. Passaggio in tonneaux completamente assorbito e ammortizzato che regala rotondità senza pregiudicare l’aspetto olfattivo, fatto…

  • 2016,  Consorzio Produttori Terre del Ramie,  DOC,  PIEMONTE,  Pinerolese,  ROSSI

    2016 Pinerolese Ramie Lou Peui, Consorzio Produttori Terre del Ramie

    Le vigne di Pomaretto sono un colpo al cuore: spettacolari, appese al costone della montagna, con terrazzamenti stretti e impervi dove le lavorazioni possono essere fatte unicamente a mano. L’unica concessione alla tecnologia è data dalla monorotaia costruita alcuni anni fa per facilitare tutte le operazioni. Tanti piccoli produttori, quasi tutti garagisti in passato, che trainati dall’azienda Coutandin, che per prima ha avuto l’attenzione da parte della critica valorizzando questi vigneti, hanno deciso di unire le forze e creare questo piccolo consorzio. Caparbi, con piccole produzioni, stanno dando lustro al vino della montagna del pinerolese. Il Ramie è un assemblaggio di avanà, avarengo, chatus e becuet, tutti vitigni autoctoni dell’areale…

  • 2019,  PIEMONTE,  ROSSI,  VINO,  Vitivinicola Rhea

    2019 Vino Rosso Ratin, Vitivinicola Rhea

    Capita, per semplici casualità che si concatenano, di imbattersi in un territorio in cui neppure si immaginava venisse prodotto vino: siamo in provincia di Torino, a due passi dai laghi di Avigliana e poco distanti dall’imbocco della Valle di Susa. Reano è un piccolo borgo che in passato aveva anche un certo rilievo, testimoniato dalla villa-castello, e con trascorsi vitivinicoli fiorenti, impressi in alcune immagini di inizio Novecento che evidenziano una quantità di vigneti impressionante. Oggi la Vitivinicola Rhea resiste strenuamente, cercando di recuperare, strappandoli letteralmente al bosco, terreni vocati per esposizione e composizione: questa realtà produce 3 vini e il Ratin, uvaggio di freisa e barbera, spicca per fragranza…

  • 2018,  BIANCHI,  DOC,  Le Vieux Joseph,  VALLE D'AOSTA,  Valle d'Aosta

    2018 Le Petit Prince, Le Vieux Joseph

    Ilaria Bavastro è una vignaiola caparbia e testarda: iniziò praticamente da zero nel 2009, senza alcuna tradizione famigliare nella produzione del vino, e poco alla volta è riuscita a mettere insieme due ettari di vigna alle porte di Aosta, in quel di Chetoz. Vigne inerpicate su terrazzamenti collegati da scalette a pioli, lavorabili solo manualmente, su terreni brulli e con un’esposizione meravigliosa. Ma è proprio la sua caparbietà che l’ha fatta andare avanti, crescere poco alla volta e soprattutto non le ha fatto mai perdere il bellissimo e contagioso sorriso. Nel 2010 ha iniziato a produrre questo vino, il Petit Price, dedicato a suo figlio: un pinot gris in cui…

  • 2019,  DOC,  Nadir Cuneaz,  ROSSI,  VALLE D'AOSTA,  Valle d'Aosta

    2019 Valle d’Aosta Gewurtztraminer Pantagruel, Nadir Cuneaz

    Spesso e volentieri capita di sentire dire che il gewürtztraminer è un “vino da donne”: non nascondo una certa perplessità di fronte a certe definizioni. Che cosa vorrebbe dire? Che certe caratteristiche aromatiche e/o degustative hanno un genere? E che quindi se a un maschietto piacessero da impazzire i traminer aromatici sarebbe effemminato? Che, al contrario, se a una donna piacessero sentori austeri sarebbe un maschiaccio? Come vedete sono definizioni che lasciano il tempo che trovano e che spero non vengano più usate, se non a livello di battuta ironica. Veniamo al vino di Nadir Cuneaz, produttore puro e duro in quel di Gressan: certo non ci troviamo di fronte…

  • 2016,  Fabrizio Priod,  ROSSI,  VALLE D'AOSTA,  VINO

    2016 Vin Rouge Rouge Tonen, Fabrizio Priod

    La parte della Valle d’Aosta più vicina al confine piemontese è chiamata bassa Valle e risente sicuramente di questa vicinanza territoriale: nebbiolo che la fa da padrone e spesso e volentieri troviamo barbera, dolcetto, freisa che si accompagnano a vitigni autoctoni valdostani. La bassa Valle è stretta e la viticoltura è sviluppata quasi unicamente sulla parte orografica sinistra della Dora Baltea. Con piccole eccezioni: Fabrizio Priod è un piccolissimo produttore sulla destra del fiume, in quel di Issogne, paese celebre per il castello dagli splendidi affreschi del XII/XIII secolo. Fabrizio nella vita fa il medico ma ha contratto molti anni fa la malattia della vigna: per lungo tempo è stato…

  • Balbiano,  METODO MARTINOTTI,  PIEMONTE,  ROSATI,  VSQ

    s.a. Spumante Brut Rosè Chiulin, Balbiano

    Giornate calde alla ricerca di bevute semplici, confortevoli ma soprattutto dissetanti. E per puro caso mi imbatto in questo spumante metodo charmat (o martinotti per i più patriottici) di casa Balbiano: freisa spumantizzata. Ohibò, una curiosità: di questo vitigno siamo abituati alle versioni più austere e destinate all’invecchiamento o a quelle bottiglie giovani con un leggerissimo petillant che tanto bene si sposa con la lunga serie di antipasti della tradizione piemontese, ma una bollicina di freisa è tutto sommato qualcosa di raro da intercettare. Chiulin, vino riproposto nel 2011 per celebrare il settantesimo anniversario della cantina, ha comunque soddisfatto quanto andavo ricercando: color rosa tenue, una bolla abbastanza fine, sentori…

  • 2018,  Cantina Di Barrò,  DOC,  ROSSI,  VALLE D'AOSTA,  Valle d'Aosta

    2018 Valle d’Aosta Mayolet, Di Barrò

    Tra Sarre e Saint Pierre si estende quell’area vitivinicola che nel 1832 il professor Gatta definiva come il miglior posto dove fare vino in Valle d’Aosta. Stiamo parlando della zona del Torrette, da cui poi è stato preso per quello che è forse il vino più conosciuto nella variegata produzione della piccola regione tra le montagne. Elvira Rini e suo marito Andrea Barmaz hanno la fortuna di avere quasi tutte le vigne in questa storica zona: vigne poste a circa 800 mt di altitudine, piena esposizione a sud, su terrazzamenti o piccole balze che finiscono a strapiombo sulla vallata sottostante. Il mayolet è uno dei tanti vini che producono: vitigno…

  • 2004,  PIEMONTE,  Proprietà Sperino,  ROSSI,  VINO

    2004 ‘L Franc Bandit, Proprietà Sperino

    “Signori, benvenuti al Fight Club. Prima regola del Fight Club: non parlate mai del Fight Club. Seconda regola del Fight Club: non dovete parlare mai del Fight Club“. Penso che molti di voi si ricorderanno di questo film del 1999, distopico e disturbante. La frase prima citata è probabilmente una delle più famose (o ricordate). E parlando di questo vino con Luca De Marchi, anima di Tenute Sperino, mi è rimbalzata nella testa. Già, perché ‘L Franc (non più Bandit da alcuni anni a causa di una vertenza legale con un produttore statunitense) è quasi un vino di cui non si dovrebbe parlare. Non perché non valido o banditesco per…