2019,  Corte Sant'Alda,  IGT,  MACERATI,  VENETO,  Veneto

2019 Inti, Corte Sant’Alda

Lavorare con i bianchi macerati non è mai facile. Quel periodo di contatto con le bucce in fase di fermentazione è tanto affascinante quanto rischioso. È un terreno ancora inesplorato che sembra stimolare sempre più vignaioli. Serve esperienza, coraggio e sensibilità per riuscire a portare a casa, con la macerazione, il patrimonio organolettico del sottobuccia, quindi sapore e aromi, un po’ di tannino, senza però cadere nella trappola dell’ossidazione e soprattutto di quell’omologazione che annienta il varietale. Marinella Camerani è una donna del vino che di esperienza ne ha tanta quanto la sua determinazione e sensibilità. Con la sua Inti, la Garganega macerata esce allo scoperto prendendosi qualche rischio: esame che supera alla grande. Bevo il vino al Ristorante all’Alpino di Pove del Grappa dove mi viene servito piuttosto freddo, di conseguenza ritroso nei primi istanti. Al palato è salino, gustoso con note di frutta matura e spezia, pepe bianco ma anche qualche nota di salvia e menta piperita. Lascio il bicchiere sul tavolo e dopo qualche chiacchiera si concede su sentori di agrume, e timo. Al palato si allarga rendendosi più disponibile e piacevole. Vino che richiede di lavorare a tavola con un prosciutto cotto del Carso e il suo grassetto caldo, pane caldo e una grattata di rafano fresco.

Camerani Vignaioli – Corte Sant’Alda
Via Ca’ Fiui, 1
37030 Mezzane di Sotto (VR)
Tel 39 045 8880006

  • GIACOBBO [25/09/2020] - 8.7/10
    8.7/10
8.7/10
Sending
User Review
7.65/10 (4 votes)

Rispondi