• 2012,  BIANCHI,  Szepsy,  Tokaji,  UNGHERIA

    2012 Tokaji Furmint, Szepsy

    Màd. Che bel nome per un paesino di un pugno di abitanti. Qui vive e opera Istvàn Szepsy, famoso in occidente per i suoi vini dolci. Memore di una precedente bottiglia del vino di cui scrivo e di un non dimenticabile Szent Tamàs, mi è chiaro che il buon Istvàn non scherza nemmeno con i bianchi secchi. Il vino si chiama proprio Furmint, come l’uva autoctona ungherese, molto utilizzata per i vini passiti in quanto sia tardiva che facilmente attaccabile dalla botrite cinerea. Il progetto Furmint parte dal presupposto che vigne diverse (per terreno, posizione ed età delle viti) possano apportare qualità diverse al vino finale. Per questo motivo il…