2009,  Amarone della Valpolicella,  DOCG,  ROSSI,  VENETO,  Venturini

2009 Amarone della Valpolicella Classico Riserva, Venturini

Ho sempre amato la Valpolicella, un po’ meno l’Amarone. Troppo spesso vittima di eccessi di concentrazione, alcol o dolcezze, nell’Amarone degli ultimi decenni – a parte qualche eccezione – fatico a trovare la vera anima della Valpolicella fatta di finezza, eleganza e anche bevibilità, qualità che ritrovo più spesso nei  Valpolicella Classico o nei Superiore. Vedo però che ultimamente le cose stanno cambiando, le eccezioni sono sempre meno rare e c’è un ritorno ad uno stile più tradizionale e consono alla storicità della Vallis Polis Cellae. Tanto per capirci su come io intendo la Valpolicella dovreste procurarvi una delle 2746 bottiglie di questo Amarone Riserva 2009 – non la numero 425 perché l’ho già bevuta io – dal naso ampio e squillante, elegantissimo di lampone ed eucalipto, cuoio e sottobosco, caffè e note ferrose, e qui mi fermo ma si potrebbe tranquillamente continuare tante sono le sfumature. Sorso spettacolare per freschezza ed equilibrio con un tannino saporito e finemente cesellato e 16 grandi alcolici che non si avvertono per niente tanto sono imbrigliati in una struttura perfetta. E poi sale, tanto sale, che regala gusto e fa salivare. Un Amarone senza orpelli o eccessi, di una bevibilità e raffinatezza pazzesche tanto da scomodare il termine “emozionante”. Questo è il mio Amarone, questa è la mia Valpolicella.

Società Agricola Venturini Massimino e Figli
Via Semonte 20 – 37029 – San Pietro in Cariano – Verona – Italia

  • ZARDO [20/06/21] - 9.5/10
    9.5/10
9.5/10
Sending
User Review
8.6/10 (1 vote)

Rispondi