AOC,  CHAMPAGNE,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE,  Tarlant

Tarlant Zero Rosé, Brut Nature

Dal più talentuoso vigneron della Vallée de la Marne ecco un rosé che spiazza per energia, vitalità, finezza e precisione.

Affascina già al calice con i suoi splendenti bagliori salmone-ramati e nei profumi di ribes rosso, scorza arancia in confit, cenere di camino, cioccolato con grani al sale, tarte di lamponi. Un olfatto in continua evoluzione, che invita a ritornarci più volte e una bocca in grado di regalare immediatamente una sensazione di puro e immenso piacere perlomeno a noi appassionati che amiamo gli champagne di carattere, autentici e senza troppi orpelli. È salino, dirompente, risoluto, affilato e ampio, ma anche fresco, saporito e succoso di arancia sanguinella e sale. Un quadro gustativo di ineccepibile finezza, sostenuta da una freschezza e una mineralità capaci di donare al sorso un finale da applausi.

Dà il meglio di sé a due anni dalla sboccatura (questa era del 2019).

85% Chardonnay, 15% pinot noir, vino dell’anno e 40% di vin de réserve.

 
  • VALENTINI [11/06/21] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi