2018,  AOC,  BEAUJOLAIS,  BEAUJOLAIS-VILLAGES,  FRANCIA,  Michal Clotaire,  ROSSI

2018 Beaujolais-Villages La Napoleon Vignes Centenaires, Michal Clotaire

Noi rossisti malati sinceramente ce ne infischiamo delle temperature esterne. Al massimo diminuiamo lo spettro tannico delle nostre bevute, mettiamo le nostre bevande alcoliche in frigo e ce le godiamo di fronte a un certo sdegno altrui.
Dell’azienda e della sua assenza di fronzoli e retoriche, ha già parlato Sara, scolandosi l’annata precedente, che, sul mio personale cartellino, è un filo meno golosa di questa 2018. Questa però è la vigna centenaria, con tutto quello che comporta in termini di profondità e complessità aggiuntive.

Il naso è gioiosamente fresco, con tutte le più classiche note rosse del Gamay, ma con qualche cenno floreale e minerale. La bocca, però, è il suo regno. Grande dinamica, tipica di un rosso leggero, ma diversamente semplice: la tessitura è fine, la polpa fragrante e succosa; ricorda molto i vini del “collega del Gamay” Marcel Joubert. La beva, di conseguenza, è pericolosamente compulsiva. Rievoca quella di un’arancia sanguinella. Solo un tantino più alcolica.

Michal Cloture
Au Chalet du Pouzet
69460 St. Etienne La Varenne
  • AEILLO [01/07/20] - 9.1/10
    9.1/10
9.1/10
Sending
User Review
9.43/10 (3 votes)

Rispondi