2019,  Antonio Camillo,  IGT,  PRODUTTORI,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

2019 Rosso Toscana, Antonio Camillo

Problema:

sia data un’orda di degustatori poveri e assetati. Si consideri il fatto che le cantine non abbiano più spazio per imbottigliare.
Tenuto conto del
le coraggiose to do list su come comprare il vino al supermercato uscite a inizio lockdown. Considerato che al supermercato vicino casa trovo solo vino di merda.
C
ome si può continuare a mantenere costanti i consumi, se l’ammontare sul vostro conto corrente, tende sempre più allo zero?

La mia soluzione è il bag in box (senza trattini perché sono pigra).

Certo, rievocare la parola sfuso in Italia significa richiamare alla memoria periodi tristi. Dove il sud era serbatoio di vini da taglio, dove alcuni Amarone erano al 50% Primitivo* di Manduria ma voi non lo sapevate e non vi lamentavate. Dove gli sfusi sia bianchi che rossi erano tutti un po’ frizzanti a causa della famosa pasticchetta. Ma ora stiamo parlando di altro: parliamo di produttori artigiani che ampliano la propria linea inserendo le fantomatiche bag di sfuso da 3 o 5 lt. Il vino quotidiano che c’è dentro è un vino più semplice e leggero quindi paurosamente adatto all’estate che è già alle porte. E in più si beve che è una meraviglia (fattore digeribilità). Ma veniamo al vino in questione: un giorno, si potrà rispondere al cliente che chiede come sia il Rosso Toscano di Antonio Camillo così : «lei è mai stato filocollegato?» Fino a quel giorno la mia risposta sarà teso, succoso e un po’ aspro. Un vino che si muove su di un filo, sospeso tra l’oscurità selvatico-elettrica del ciliegiolo (l’abisso) e la carnosa tensione vitale del  sangiovese di Maremma (il filo). Un vino-equilibrista.

Un vino che ricorderò perché al momento dell’acquisto, in enoteca, ho incontrato un amico. Sfoggiava una t-shirt del bravo produttore che fa anche Morellino di Scansano. Era viola boysenberry (incrocio tra la mora e il lampone) che guarda caso è proprio il colore del vino che sto bevendo. Salute!

*Piantatela!

 

Antonio Camillo – Vini di territorio
Località Pianetti di Montemerano, 58014 Manciano GR
339 152 5224
  • BENAZIZI [11/05/20] - 8.5/10
    8.5/10
8.5/10
Sending
User Review
7.9/10 (2 votes)

Rispondi