2015,  DOCG,  Ghemme,  Ioppa,  PIEMONTE,  ROSSI

2015 Ghemme Santa Fè, Ioppa

Ecco un’altra perla di Casa Ioppa, il “Santa Fé”, in dialetto locale “Santa Fede”, il nome deriva da una chiesetta ancor oggi presente in loco, a Romagnano Sesia (No), dove ha sede la Cantina che vide gli albori nel lontano 1852. 7-8 ettari di proprietà all’interno di un vero e proprio cru del Ghemme Docg, lo stesso marchia inconfondibilmente il vino. Da queste parti il terreno ha una matrice fortemente argillosa, con una presenza importante di caolini. L’annata 2015 in zona è stata definita a cinque stelle: calda, regolare, priva di siccità, le uve durante la vendemmia si sono rivelate sane e mature, indubbiamente ricche d’aromi. Stesso identico protocollo del Ghemme Balsina, altro importante cru di Romagnano, Ioppa non vuol fare emergere differenze in cantina, sarà il terroir a marcarle inconfondibilmente. 85% nebbiolo, 15% vespolina, affinamento di 48 mesi in botti grandi da 25-30 Hl di rovere di Slavonia e 2 anni minino di affinamento in bottiglia. Granato caldo, tonalità profonda, in controluce riflessi rubino vivacizzano l’insieme, mostra consistenza. Avvicinandolo al naso il comparto minerale è da subito protagonista: pietra arsa al sole, metallo caldo, toni fumé piuttosto complessi. Man mano che l’ossigeno compie il suo ruolo, il vino squaderna una serie d’aromi stimolanti che vanno dall’arancia rossa matura al ribes nero, ma non solo: santoreggia, rabarbaro, cardamomo e pepe nero, chiude una curiosa suggestione a tratti suadente che è un mix tra tabacco biondo e mentolo. Incredibile l’evoluzione a 24 ore dalla mescita. Spessore al palato ma non in termini di alcol, semmai densità gustativa su un corpo proporzionato, freschezza che ribalta il registro gustativo, tannino vispo e soprattutto un’interminabile scia sapida che cattura i recettori del gusto per oltre un minuto. E’ un vino interminabile, cavallo di razza in grado di evolvere nel tempo, vent’anni è il minimo sindacale, ma sua maestà spanna non accetta pronostici, decide sempre e comunque lui. Su un piatto di pappardelle al sugo di lepre obbligatorie due bottiglie, se si è in quattro a tavola, altrimenti qualcuno rimarrà a bocca asciutta.

Foto di Danila Atzeni

AZIENDA AGRICOLA VITIVINICOLA
IOPPA F.LLI GIANPIERO E GIORGIO
Società Agricola Semplice

Via Delle Pallotte 10
28078 Romagano Sesia (No)-Italy
info@viniioppa.it
+39 0163 833079- +39 0163 833079

  • LI CALZI [16/05/2021] - 9.2/10
    9.2/10
9.2/10
Sending
User Review
5.2/10 (2 votes)

Rispondi