2017,  Benito Ferrera,  CAMPANIA,  Campania,  IGT,  ROSSI

2017 Passo del lupo Aglianico, Benito Ferrara

Benito Ferrara è conosciuto ai più principalmente per il suo grande Greco di Tufo Vigna Cicogna. L’assaggio del suo Aglianico Passo del Lupo era pieno di curiosità. Vigneto di circa 3 ettari, posto intorno ai 600 mt slm. Macerazione per alcuni giorni con rimontaggi quotidiani, fermentazione e affinamento solo in acciaio, per 7 mesi circa. Poi via in bottiglia a riposare per un periodo intorno ai 3 mesi, prima della messa in commercio. Sorpresa: una 2017 già così distesa ed accogliente – forse fin troppo – mi ha un po’ spiazzato. Il colore è spettacolare: rubino luminoso, brillante, quasi da incastonare in un anello al posto della suddetta pietra (a saperlo fare). La fase olfattiva, davvero tanto intensa, deborda con pennellate di viola e rosa scura appassite, frutti neri in abbondanza – mora su tutti – e liquirizia al seguito. Il calore della 2017 domina il sorso, da cui emerge senza ombra di dubbio la surmaturazione delle uve. Entra abbastanza fresco, poi prende spazio il frutto che comanda il gusto in totalità, spostando tannino e le altre durezze in secondo piano. L’acidità ritorna in soccorso, cerca di alleggerire il palato, ma fa un po’ fatica a riequilibrare il tutto. Persiste a lungo la sensazione, di nuovo, di frutta scura stramatura. Da riassaggiare in un’annata meno accalorata.

Benito Ferrara
Frazione San Paolo, 14/A
83010 TUFO (AV) 
info@benitoferrara.it
Tel. 0825.998194

  • CINTELLI [25/10/20] - 7.2/10
    7.2/10
7.2/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi