2018,  BIANCHI,  IGT,  La Torretta,  LAZIO,  Lazio

2018 Castagna, La Torretta

Barnaba, Roma, esterno giorno, orario aperitivo, polentino salvifico. La lavagna bianchista dell’amico Fabrizio Pagliardi per una sera mi sembra eccessivamente aromatica. Devio allora sulle bottiglie e pesco nel territorio scoprendo La Torretta. Siamo a Grottaferrata, ma occhio che il web si incasina parecchio: esistono altre aziende di altre regioni con lo stesso nome (amen), ma soprattutto (qui la cosa si complica) il rimando automatico è alla cantina di Gabriele Magno, mentre qui parliamo del vino di un altro Magno, Riccardo, che lavora in biodinamica, fa una bolla e due fermi, tra cui questo Castagna.

Uvaggio di trebbiano e malvasia di Candia, con breve macerazione sulle bucce che gli regala un’unghia dorata, più struttura e un filo di tannicità, ha un naso prima compresso da un po’ di riduzione, poi più espressivo, sul frutto giallo maturo, erbe e fieno, prima di richiudersi in una sensazione eccessiva e predominante di salamoia. Le sensazioni volatili però non sono altrettanto eccessive in bocca, dove il vino ripaga le attese: il sorso è sicuro e di carattere, molto ricco, con un finale salino e mandorlato che riequilibrano il suo peso specifico. Piuttosto imponente, ma tutt’altro che seduto, con la sosta in legno mai impattante.

La Torretta di Riccardo Magno
Via di Valle Marciana 24, Grottaferrata
Telefono: 335330245
  • AIELLO [07/07/20] - 8.4/10
    8.4/10
8.4/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Rispondi