2018,  CALABRIA,  Calabria,  IGT,  L’Acino Vini,  ROSATI

2018 Asor, L’Acino

Le Monde Fabuleux des Yamasuki è un album visionario, datato 1971, che fonde musica pop occidentale e melodie ipnotiche del Sol Levante. Daniel Vangarde, l’autore francese sceglie di utilizzare parole giapponesi ma con una grammatica totalmente inventata. Non serve affatto sapere cosa dice – è totalmente nonsense – per godere delle atmosfere giappo-psichedeliche create dal papà di uno dei Daft Punk.

Quest’anno Dino Briglio aka l’Action Bronson del vino naturale viaggia con simile nonchalance su livelli altissimi. L’Asor 2018, rosato 100% magliocco, è davvero buonissimo: meno smalto degli anni precedenti e superjuicy. E’ buono anche se continuate a chiamarlo erroneamente Arso, come Arianna Porcelli Safronov durante una delle sue esilaranti dirette su facebook. Del resto, che cos’è un nome?

E’ un’offesa dire che un vino è un succo di frutta? Per certi vini, che non si prestano a troppe pugnette, non c’è niente di meglio. Così, in una piazzetta di quartiere, vicino a ragazzi che il mio bidello delle medie avrebbe definito erbivori, noi abbiamo stappato l’Asor con le falafel più buone del mondo, alle 4 di pomeriggio e in bicchieri di plastica. Ma non finisce qui. Questo è un rosato che ha spessore e stoffa da vendere oltre alla freschezza e una beva facile, pulita. Questa Calabria, quella dell’Acino, Cataldo Calabretta e di ‘A Vita, ribadisce di essere una terra di rosati che non sono secondi a nessuno. Spero di trovarne di pugliesi di questo livello, ma non credo. Smentitemi.

97623948_264098257973803_4057552267065163776_n

Società Agricola l’Acino srl
contrada Prato
87018 – San Marco Argentano (CS)
info@acinovini.it
http://www.acinovini.it

Infoline +39 328 2689526
Dino Briglio Nigro

  • SAVOY TRUFFLE [14/05/20] - 8.5/10
    8.5/10
8.5/10
Sending
User Review
9.6/10 (2 votes)

Rispondi