• AOC,  CHAMPAGNE,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE,  Veuve Clicquot-Ponsardin

    Champagne Multimillesimé Extra Brut Extra Old II, Veuve Clicquot

    La prima edizione dell’ Extra Brut Extra Old di Veuve Clicquot, come ho già avuto modo di scrivere diverse volte, mi ha conquistato per finezza, precisione e quella complessità mai ostentata ma a preludio di uno champagne che diventerà, nel tempo, importante. L’Extra Brut Extra Old 2, invece, fatto di un nuovo e sofisticato assemblaggio con due annate in più rispetto al precedente (1990, 1998, 1999, 2006, 2008, 2009, 2010 e 2012) mi ha appassionata nel suo approccio più ricco, generoso, espressivo. È subito invitante l’olfatto, dove scalpitano profumi di fleur d’oranger, verbena, fiori bianchi e craie, ma è ancor più coinvolgente nel suo sorso vellutato e allo stesso tempo…

  • AOC,  CHAMPAGNE,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE,  Veuve Clicquot-Ponsardin

    Champagne Multimillesimé Extra Brut Extra Old, Veuve Clicquot

    Uno di quei vini che, periodicamente, cerco e riassaggio. Mi intriga, è uno di quei sorsi che vive di intrecci e che impone una articolata formulazione interpretativa. Una di quelle bottiglie che seguono un’evoluzione così lenta e graduale da renderne irresistibile, a quelli che nello champagne ci sono dentro fino al collo come me, l’osservazione passo passo. Mi affascinano l’eleganza del naso, mai ostentato, e la sottile potenza del sorso, che vive di un tessuto coriaceo flessuoso, sottile, che si muove dentro, sapido all’infinito. EBEO è uscito per la prima volta sul mercato nel 2017. L’acronimo sta per Extra Brut Extra Old ed è stato creato dal talentuoso Chef de Cave uscente Dominique Damarville. La sua mano…

  • AOC,  CHAMPAGNE,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE,  Veuve Clicquot-Ponsardin

    2008 Champagne La Grande Dame, Veuve Clicquot

    Dominique Demarville, ultimo Chef de Cave della Maison Clicquot (da gennaio 2020 alla Laurent-Perrier) lo ricorderemo per aver reso Veuve Clicquot una maison d’eccellenza a dispetto dei numeri enormi (20.000.000 di bottiglie), che ne fanno il secondo produttore di champagne in assoluto. Ci si rende conto del suo enorme talento con la prima Grande Dame che porta la sua firma, millesimo 2008. Dominique è stato capace, infatti, di apportare una piccola rivoluzione in casa Clicquot aumentando la percentuale di pinot noir al 92% rendendo così questa Cuvée de Prestige quasi un Blanc de Noirs, conscio di avere a supporto un’annata eccezionale come la 2008 dalla notevole acidità, in grado di…