• 1930,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1930 Carmignano, Villa di Capezzana

    Colore incredibilmente trasparente ma non domo, fruttato dolce di fragole e ribes rosso, melograno e zenzero, toffée, orzo, ebanisteria, talco, prugne sotto spirito, sorso sublime integro saporito salino come d’ordinanza con un tannino che ha ancora qualche sobbalzo, nitido e terso, olive e menta, anice, finocchietto, traccia alcolica leggera ma un vino che stupisce e ribalta tante convinzioni sul sangiovese e sul vino toscano in genere, Speriamo che non ci sia bisogno di tante altre dimostrazioni di potenza e classe così per il vino italiano… Nel 1930 la vendemmia è risultata essere con un clima eccezionale: si ricorda una pioggia bene distribuita in inverno e primavera ed un’estate con alte…

  • 1969,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1969 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Note curiose di cassis, prosciutto, pepe verde e menta, rafano, sacco di juta, pepe nero, saporosità e suadenza, fungino, corposo e fruttato con bella eleganza e stile, sorso dinoccolato con nocciole e mandorla, avvolgente dolce morbidissimo ma non emerge acidità o scontrosità nè alcol, solo tanta classe ed eleganza che rimangono nel bicchiere a lunghissimo senza mai slabbrarsi. Da ammirare e goderne. Andamento stagionale: clima favorevole. L’inverno freddo è stato seguito da una primavera e estate pieni di sole. Qualche buona pioggia a intervalli, ha fatto sì che i vigneti avessero in estate una buona riserva di umidità nel terreno.Uvaggio: 70% Sangiovese, 10% cabernet sauvignon, 10% canaiolo, 10% complementari.

  • 1974,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1974 Carmignano DOCG, Villa di Capezzana

    Naso esile e delicato, non spinge e non si sente più di tanto, ha profumi che ricordano la sagrestia e il cuoio, sorso calmo, saporito e rilassato, ha tirato un poco i remi in barca ma è come quando ti sdrai in un sottobosco di castagni e ti godi quella particolare umidità delle piogge primaverili e pare quasi di sentire I funghi crescere poco a poco. Andamento stagionale: la 1974 fu l’unica vendemmia che si ricordi sotto la neve che arrivò a fine ottobre-inizio novembre, durante un’annata particolare, caratterizzata, dal punto di vista climatico, da un grande autunno, poche piogge in primavera e tiepido sole estivo, che permise di raccogliere…

  • 1981,  Carmignano,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA,  Villa di Capezzana

    1981 Carmignano, Villa di Capezzana

    Grande annata quasi soltanto qui anche se non grandiosa ovunque, anzi quasi da nessuna parte, clima favorevole Ambra grigia e more di rovo, finocchietto, succosità e macchia leggera, note di pepe nero, rosa marocchina, dattero medjoul, cacao equadoriano, tabacco dominicano,  sorso splendido longilineo che si muove a grandi falcate soave e sollevate, aereo e delicato, forte quando serve e solo quando lo chiedi, plana a tratti e punge, incanta e diverte, sornione esperto eppure esuberante come un giovanotto che solo infine svela dolcezza di noce di cola, lavanda, rosa e tamarindo. La descrizione che ne fa Bernabei è ammirata e altrettanto calzante “Timo e china calissaia, e rabarbaro, croccantezza del…