• 2019,  BIANCHI,  DOC,  Giannitessari,  Soave,  VENETO

    2019 Scalette Soave Classico Doc, Giannitessari

    Nel 2013, Gianni Tessari, ormai satollo di aver contribuito a fare vini importanti e premiatissimi per altri, decide che forse è arrivato il momento di mettersi in proprio. Nasce così l’Azienda Agricola a conduzione familiare Giannitessari, con sede a Roncà nella Lessinia; non a caso da questa cantina usciranno negli anni a venire gli spumanti Metodo Classico da uve durella che diventeranno riferimento per la denominazione. Oggi i vigneti della Giannitessari abbracciano tre denominazioni di origine controllata: Soave, Lessini e Colli Berici per un totale di 55 ettari. Nel 2019, per la DOC Soave Classico, più precisamente dal Cru Tenda, una delle 23 Unità Geografiche Aggiuntive ( UGA ) che…

  • 2016,  BIANCHI,  DOC,  Roccolo Grassi,  Soave,  VENETO

    2016 Soave La Broia, Roccolo Grassi

    Roccolo Grassi (ovvero Marco e Francesca Sartori) è oramai azienda tra le stelle stabili della Valpolicella, ma pochi sanno che sono pure assai bravi a giocare col Soave proponendo un vino che non mira allo scontro con i territori più dotati come quelli di Monteforte & c. ma a giocarsi le sue carte con una idea di eleganza nella garganega che di fatto si infila tra le varie anime (ogni tanto modaiole) della denominazione. Quindi un bel naso floreale, un agrume delicato, nocciola e una traccia di confetto, bello sapido in bocca, la tensione c’è eccome ed allunga bene il vino, il terreno calcareo esce bene, non la forza scura…

  • 2017,  BIANCHI,  DOC,  Soave,  VENETO,  Zambon

    2017 Soave Le Cervare Vulcano, Zambon

    Ho assaggiato per la prima volta il Soave Le Cervare Vulcano 2017 di Federico Zambon nel settembre 2019 a Soave Versus. Lo trovai contraddittorio e destabilizzante, sicuramente non era pronto, ma avevo la convinzione che la sua grandezza si sarebbe espressa con il passare del tempo. L’ho riassaggiato oggi, dopo altri 7 mesi di bottiglia. Eccolo in tutta la sua magnificenza: al naso confettura di pesca, mentuccia, gheriglio di noce e torroncino, dovuto al leggero appassimento dei grappoli. L’acidità fa presagire un lungo avvenire, è un bianco di grande longevità. L’abbinerei con i Gyoza giapponesi, una sorta di ravioli al vapore dorati da una leggera frittura inziale, oppure con le…

  • 2018,  BIANCHI,  DOC,  Gianni Tessari,  Soave,  VENETO

    2018 Soave Classico Perinato Pigno, Gianni Tessari

    100% garganega da un cru di Soave che mostra una bella vitalità e che rilancia sulla alta gamma dei bianchi in Italia in una denominazione da 80milioni di bottiglie che si candida ad essere bandiera del made in Italy nel mondo. Note di gelsomino e pepe bianco, pompelmo canfora ananas, cedro candito miele e papaya, sorso salino acceso delicatamente fumè e boisèe, si allunga in piacere frivolezze su base solida pietrosa e levigata. Un vino che ambisce ad essere un classico moderno di grande bianco di nuova generazione perchè unisce bene ricchezza, uso accorto del legno e levità.