• 2018,  BIANCHI,  DOCG,  MARCHE,  Offida,  Tenuta Santori

    2018 Offida Pecorino, Tenuta Santori

    Mio nonno Peppe quando calava da Torino nelle Marche, e più precisamente a San Benedetto del Tronto, era solito fare una capatina a Ripatransone per comperare del vino sfuso. Non so esattamente dove andasse, né mi interessava più di tanto avendo io qualche anno più di cinque e pochi meno di dieci. Però ‘sto nome Ripatransone mi frullava nel cervello e aveva un’intonazione leggendaria quasi quanto oggi potrebbe essere quella di “Astapor”. Zigzagando qua e là, dunque, mi imbatto in questo Offida di Ripatransone fatto al 100% da uve pecorino. Quale goduria! Ripatransone e pecorino: mitologia a portata di bicchiere! Un vino fresco come i monti Sibillini che gli guardano…

  • 2015,  BIANCHI,  MACERATI,  MARCHE,  Stefano Amerighi,  VINO

    2015 Noè, Stefano Amerighi

    Il nome Noè nasce, in primis, perché era il nome del proprietario della vigna (praticamente l’ultima dell’areale di Arquata del Tronto) che affittammo. Poi viene il significato biblico del nome. Nei sibillini c’era una grandissima tradizione vinicola che poi l’emigrazione ha quasi del tutto fatto sparire. Il nostro lavoro aveva questo significato: recuperare una vigna e far capire la stoffa di quel territorio – Stefano Amerighi. Aggiungo: Genesi cap.9:20: E Noè cominciò ad esser lavorator della terra e piantò la vigna. 9:21 E bevve del vino, e s’inebriò, e si scoperse in mezzo del suo tabernacolo. Noè per consolarsi dell’immane fatica dopo il diluvio universale, piantò una vigna e produsse vino. L’ubriacarsi…

  • 2019,  ABRUZZO,  Abruzzo,  BIANCHI,  DOC,  Tenuta I Fauri

    2019 Abruzzo Pecorino, Tenuta I Fauri

    Non dimentico l’assaggio di uno dei primissimi imbottigliamenti di Valentina e Luigi Di Camillo. Ce l’ho stampato in fronte: un insolito e divertentissimo profumo di piselli e il suo baccello. Erano i tempi in cui il Pecorino era per tutti ancora solo un formaggio. Insomma se ne sapeva poco o niente e i primi passi di chi aveva iniziato a lavorarci su erano ancora incerti. Qualcuno è riuscito a renderlo un vino non solo buono ma anche indubbiamente cool (!). Questo 2019 chiama un pranzo al mare con i piedi affondati nella sabbia. Scorza di limone, lieve ma carnosa vegetalità (salvia su tutto), margherite e mela verde. Profumi che si…

  • 2018,  BIANCHI,  La Distesa,  MARCHE,  VINO D'ANNATA

    2018 Nur, La Distesa

    Serve and volley: tecnica di gioco che prevede lo spostarsi subito a rete a chiudere il punto in volée dopo aver servito forte e preciso. Un vino senza troppi fronzoli che attacca deciso con potenza pur mantenendo l’eleganza: naso ricco di mela gialla matura ma con una spina dorsale acida ancora saldamente rigida. La bocca è schietta e il vino scivola in gola fluido, confermando la fragranza nasale e l’opulenza palatale. Il Nur 2018 resta ad ogni passaggio leggiadro fregandosene della sua struttura abbondante. Irradia il bicchiere e riscalda il bevitore (nomen omen), come Stefan Edberg accalorava il pubblico alla finale di Wimbledon nel ’90 con la sua costante eleganza,…

  • 2014,  ABRUZZO,  BIANCHI,  Casadonna,  IGT,  Terre aquilane

    2014 Pecorino Terre Aquilane, Casadonna

    Niko Romito, non contento di essere uno dei migliori chef al mondo, decide di proporsi anche come vignaiolo. Grazie alle collaborazioni con il direttore generale della cantina “Feudo Antico” Andrea Di Fabio, e con l’enologo Riccardo Brighigna, viene avviato il progetto Casadonna, con un vigneto impiantato a 860 m sul livello del mare, proprio nella famosa Tenuta Casadonna di Niko Romito, nel comune di Castel di Sangro. La prima annata disponibile di questo pecorino d’altura è la 2013. La 2014, che ho la fortuna di assaggiare, ha naso traboccante di profumi: cedro, ananas, frutta disidratata, torrone. In bocca ha un’acidità marcata, a tratti spigolosa, segno che ha ancora lo spazio…