• 2018,  Cannonau di Sardegna,  DOC,  ROSSI,  SARDEGNA,  Tenute Perdarubia

    2018 Cannonau di Sardegna Naniha, Tenute Perdarubia

    È la prima volta che mi capita di leggere nel retro-etichetta di una bottiglia di vino “Aerare dopo la stura”. Si poteva dire la stessa cosa in maniera molto più prosaica ma per questa cantina storica dell’Ogliastra, c’è un “filo – logico” che annoda il pensiero della terza generazione dei vignaioli Mereu riferito a questa bottiglia. Dall’etichetta, che richiama il disegno stilizzato di un antico tessuto sardo di proprietà della loro famiglia, al fatto che i vigneti di cannonau siano su piede franco. Perda Rubia, così si chiamava l’azienda agli albori, ha iniziato l’attività nel 1949 su impulso di Mario Mereu, nonno degli attuali proprietari, che fu tra i primi…

  • 2018,  Cannonau di Sardegna,  DOC,  Pusole,  ROSSI,  SARDEGNA

    2018 Cannonau di Sardegna, Pusole

    La Sardegna è un’isola circondata da isole e isolette. E fin qui tutto bene. Provate ora a spostare il concetto geo-antropico-morfologico di isola alla terra ferma: scoprirete ben presto che la Sardegna è assai ricca di isole interne, di micro o macro-luoghi che si sono sviluppati, nel corso dei secoli, in forte autonomia uno dall’altro. Collegati certamente, ma come potrebbero esserlo le isole di un grande arcipelago. Il vino non da meno: dire cannonau a volte può dire poco. Dire cannonau senza dire di chi, poi, vuol dire ancora meno. Dire cannonau senza dire dove, vuol dire ancora meno di meno. Ma queste sono cose che valgono per alcuni vini.…