• 2016,  Barolo,  Diego Morra,  DOCG,  PIEMONTE,  ROSSI

    2016 Barolo Monvigliero, Diego Morra

    Azienda piccola ma non piccolissima trovandosi in Langa, quella di Diego e Francesca: 30 ettari di cui 16 a Nebbiolo da Barolo dislocati tra Verduno, La Morra e Roddi. Marchio abbastanza recente, ma storia generazionale lunga, come accade spesso da queste parti. Una menzione geografica aggiuntiva già mitica, il Monvigliero, che negli ultimi anni ha fatto incetta di super premi. Questa è anche il cuore dell’azienda, infatti di Monvigliero l’azienda Diego Morra ne coltiva 25 ettari anche a Dolcetto, Barbera, Chardonnay e Pelaverga. Mi soffermo sul Barolo: colore didattico perché non troppo scarico ma con bella trasparenza; naso elegante di frutti piccoli e di rosa; in bocca emerge la sua…

  • 2016,  Barolo,  Comm. G.B. Burlotto,  DOCG,  PIEMONTE,  ROSSI

    2016 Barolo Monvigliero, Burlotto

    Prima scheda caricata su Intralcio. Ho deciso di partire piano, timidamente, quasi a volermi nascondere (sottofondo allegro ironico): Barolo ‘Monvigliero’ 2016 Burlotto. Boom! Vino miliare (si, come la pietra), ovvero quei vini che fissano una lunghezza, nello spazio ma anche nel tempo. L’etichetta con l’annata taroccata* è una tipica caratteristica dell’anteprima che si svolge nell’ufficio del distributore di New York a fine gennaio**. Dagli appunti: sorso sontuoso dal respiro tra il lungo e l’infinito. Appagante e stimolante con un tannino che morde, tenuto a stento da un’acidità che lascia presagire lunghe evoluzioni. More non mature, croccanti, condite con spezie pepose. Tabacco facilmente prevedibile da qui a qualche anno. Non flagellatevi…