• 2019,  Corte Sant'Alda,  DOC,  ROSSI,  Valpolicella,  VENETO

    2019 Valpolicella Ca’ Fiui, Corte Sant’Alda

    Un Valpolicella di rara grazia e schiettezza che mi piace bere spesso. Rubino trasparente, offre profumi e sapori di ciliegia matura, melograno, foglia di tè, arricchiti dalla speziatura di pepe e chiodi di garofano, molto in evidenza in quest’annata. Un bicchiere felice che regala la golosità del frutto maturo e insieme l’austerità di un tannino gentile e profondo. Le uve sono quelle classiche della denominazione, arricchite dalla meno diffusa rossara.  Ci senti il grande lavoro di Marinella Camerani, spirito autentico e coraggioso, che ha scommesso sul territorio della Valle di Mazzane oltre un trentennio fa, approdando alla condizione in biologico- biodinamico. Il Ca’ Fiui è un’istantanea efficacissima che condensa il suo…

  • 2019,  Ca' dei Maghi,  DOC,  ROSSI,  Valpolicella,  VENETO

    2019 Valpolicella Classico, Cà dei Maghi

    “Una casa sulla collina di Fumane, le scintille che escono dal comignolo e la polenta scompare dalla griglia. <<Ci sono i Maghi>>, si diceva in paese”. Così il testo che in etichetta si spartisce lo spazio con un grappolo d’uva. Anche il vino è spartito tra la semplice, diretta espressione di un’uva qui indirizzata alla tavola di tutti i giorni e una scintilla di pensiero che ne nobilita proprio il tratto più schietto e immediato. Sa di fiori rosa, fragoline selvatiche e un tocco di rabarbaro, suggerendo una idea di genuinità. Grazie a una acidità che sostiene ma non punge e il contenuto grado alcolico (12,5%) in bocca scivola via…

  • 2013,  Amarone della Valpolicella,  Ca' dei Maghi,  DOCG,  PRODUTTORI,  ROSSI,  VENETO

    2013 Amarone della Valpolicella Classico Riserva Canova, Cà dei Maghi

    Apro questa bottiglia contravvenendo alla mia regola temporale che riguarda l’Amarone: aspettare almeno dieci anni. Seguo però da qualche tempo il giovane viticoltore Paolo Creazzi di Fumane ed ero curiosissima di assaggiare questo Riserva ch’è fatto con le uve che provengono dal Monte Sant’Urbano, uno dei cru storici della Valpolicella (e detto per inciso del prezioso lavoro di mappatura del caro Alessandro Masnaghetti che ne rilevò qualche anno fa circa 270, nelle etichette ancora non c’è verso di vedere qualche risultato).  Mi piace sin dal colore rubino granato che lascia vedere il profilo delle dita sul fondo del bicchiere. Immagino quindi un’eleganza stilistica che infatti ritrovo nei profumi delicati ma penetranti:…

  • 1975,  Amarone della Valpolicella,  DOCG,  Giuseppe Quintarelli,  ROSSI,  VENETO

    1975 Amarone della Valpolicella Riserva, Giuseppe Quintarelli

    Cosa è il vino? Una soluzione idro-alcolica ovviamente…ma poi? Un alimento ovviamente…ma poi? A cosa serve una bottiglia passata l’esigenza alimentare e quella strettamente edonistica? Alcune bottiglie sono viaggi: in luoghi, tempi, con persone, strade, profumi, attimi di vita, attese, speranze, momenti che scorrono mentre assaggi ed acquisti; sono un percorso che si conclude il giorno in cui un verme in acciaio, a volte teflonato, buca quel turacciolo in sughero, mentre preghi che quei pochi centimetri di substrato di corteccia abbiano fatto il miracolo. E in quel mentre pensi…poi estrai, con attenzione, e quando va bene, se non sei una pietra e quel momento per te è importante, in un…