• 2015,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  IGT,  ROSSI,  Skerli,  Venezia Giulia

    2015 Terrano, Skerlj

    Da quel che mi è capitato di notare nei giri vinosi, Kristina e Matej Skerli sono spesso in vista per le loro originali e, ammetto, splendide versioni di Malvasia e Vitovska. Così, questi dodici gradi e mezzo di purezza acida e fruttata del loro Terrano sembrano sempre giocare di rimessa. Ma le armi per attaccare e vincere ci sono tutte: profondità fruttata e speziata resa “leggera” da toni di ruta e genziana, freschezza da bianco ma più tornita e, soprattutto, una pulizia di tratto, sia al naso sia al gusto, che rende questo vino – da vitigno noto per la sua innata crudezza – di una incredibile piacevolezza.