• 2015,  Casavecchia alla piazza,  IGT,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

    2015 Lemme Lemme, Casavecchia alla Piazza

    Michelangelo Buonarroti aveva acquistato intorno al 1550 i terreni di Casavecchia alla Piazza, convinto sostenitore del vino che se ne ricavava.Su quelle medesime terre oggi sorge l’azienda agricola dei coniugi Buondonno, certificata biologica e dall’approccio essenziale in vigna e cantina.Il Lemme Lemme è probabilmente il manifesto programmatico enologico delle loro convinzioni di viticultori.Da vecchie viti maritate all’acero, piantate circa 80 anni or sono, si ottengono uve il cui mosto, dopo la fermentazione spontanea a grappolo intero, matura e affina in tini di ceramica.Il risultato è un “Vecchio Chianti” a prevalenza sangiovese, contornato da canaiolo, malvasia nera, colorino e altre specie locali.Il vino nel bicchiere è rubino con unghia granato e…

  • 2018,  ROSSI,  VINO DE ESPAÑA

    2018 Taganan Tinto Parcela Margalagua, Envìnate

    Quattro amici studenti di enologia si uniscono e formano, al termine degli studi, una società di consulenza enologica.Non sufficientemente soddisfatti danno vita al progetto Envinate, una cantina che cerca di ottenere vini ultranaturali e ultrapuliti in Ribeira Sacra e nelle isole Canarie.Proprio dalle Isole Canarie, dal piccolo vigneto Margalagua, nasce questo Taganan, un blend di diversi vitigni autoctoni (malvasia nera e listan negro), da viti centenarie.La fermentazione è affidata ai soli lieviti indigeni, affinamento di circa un anno in tonneaux esauste.Di un bel rosso rubino scarico il vino offre al naso sentori floreali molto delicati di violetta e geranio, pennellate minerali ferrose e tocchi iodati.In bocca è un vino di…

  • 2016,  Castellare di Castellina,  IGT,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

    2016 I Sodi di San Niccolò, Castellare di Castellina

    Concludo la mia degustazione dei vini di Castellare di Castellina con il top di gamma: I Sodi di San Niccolò 2016.L’annata è particolarmente felice e questo si riflette nel vino che nonostante l’affinamento in barrique (50% nuove) rivela un’inusitata freschezza.Al naso è un vortice di frutta rossa (prugna, amarena e visciola) contorniato di spezie, vaniglia e liquirizia.Il palato si distende su un attacco di note morbide, per svelare grande acidità e sapidità e chiudere su note di frutta rossa fresca, con tannini davvero setosi.

  • 2015,  Castello di Ama,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2015 Chianti Classico Gran Selezione San Lorenzo, Castello di Ama

    Talvolta fin dall’etichetta ci sono informazioni che portano a predisporsi criticamente verso un vino. Perché ad esempio assegnare la dicitura “Gran Selezione”, una menzione che rappresenta il vertice qualitativo della produzione, a un vino tirato in oltre 90.000 bottiglie? Affinamento per 30 mesi in barrique, sangiovese (80%) e un saldo di merlot (13%) a svolgere il mestiere di vitigno migliorativo, conferendo colore e sentori forse più apprezzati dai mercati internazionali.Insomma, per un amante del sangiovese dal colore scarico con grande freschezza e agilità scattante, non il vino più adatto.In effetti già il colore rosso rubino carico con sfumature porpora nel bicchiere, impenetrabile ma scintillante, fa presagire toni scuri e una…

  • 2015,  Chianti Classico,  DOCG,  Monterotondo,  ROSSI,  TOSCANA

    2015 Chianti Classico Seretina Riserva, Monterotondo

    Un ‘annata 2015 con inverno piovoso e mite; primavera con temperature e piovosità nella norma; estate molto calda con diversi giorni di forte calura; settembre e ottobre senza eccessi hanno consentito una ottima maturazione bella annata. Vino ampio, solenne e con frutto molto pieno, anice, ribes e pepe, sandalo e spezia, sorso di eleganza slancio e completezza, allunga bene.