• 2012,  I Mandorli,  IGT,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

    2012 Vigna alla Sughera, I Mandorli

    Da sempre divisa tra nebbiolo o sangiovese, per me preferire uno all’altro è come dichiarare se voglio più bene alla mamma o al papà. Nel dubbio, bevo entrambi. Questa volta ho scelto il sangiovese in purezza di Maddalena Pasquetti, sorridente produttrice in quel di Suvereto. Un sangiovese figlio di un’annata abbastanza equilibrata, che si rivela nel calice in modo netto e definito. I profumi sono invitanti – un richiamo all’arancia amara che per me è l’indicatore maximo del sangiovese – alternati da note vegetali che si ritrovano come solide certezze all’assaggio. Sottobosco e radici, ancora arancia e speziatura da legno grande, non invadente ma ben bilanciata. Una vena iodata sostiene…