• 2019,  Iuli,  PIEMONTE,  ROSSI,  VINO

    2019 Natalin, Cascina Iuli

    Freschezza e leggerezza sono la cifra identificativa di questo rosso da uve grignolino, annata 2019. Fabrizio Iuli vinifica questo e altri piccoli gioielli nel Basso Monferrato, in Val Cerrina, provincia di Alessandria, (per il suo Pinot Nero, Nino, rinvio, qui su Intralcio, alla scheda di Gabriele Rosso) e coltiva le vigne secondo i principi dell’agricoltura biologica certificata. Natalin è  un omaggio al nonno di Fabrizio Iuli, grande amante del grignolino. Solo cemento e bottiglia per questo vino che esprime una territorialità schietta e senza fronzoli. Colore cerasuolo intenso, quasi fosse un vino rosato, con evidente assenza di interventi di chiarifica o illimpidimento. Naso e bocca collimano e dialogano in perfetta…

  • 2015,  Iuli,  PIEMONTE,  ROSSI,  VINO

    2015 Nino, Iuli

    Scrivere di Pinot Nero italiani è un po’ come discutere dei libri di un onesto scrittore contemporaneo di media-carriera dopo aver letto l’opera omnia di Fëdor Michajlovič Dostoevskij. Non so come funziona da voi, ma dalle parti di casa mia, sullo sfondo rimane, inevitabile, l’eterno confronto con la Borgogna: e sticazzi. Però bisogna anche dire che quell’onesto scrittore contemporaneo di media-carriera lo si è letto e ha saputo (in certe annate) scrivere libri memorabili. Ecco, allora diciamo che Nino è l’onesto scrittore contemporaneo, senza nulla togliere alla maestria di Fabrizio Iuli, il suo nobile padre putativo, che metto senza alcun dubbio nell’Olimpo dei migliori vignaioli italiani. E la versione 2015…