• 2011,  Gianfranco Soldera,  IGT,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

    2011 Sangiovese, Soldera Case Basse

    Imponenti figure che lasciano un segno storico e indelebile, non esistono mezze misure quando si parla di produttori con un’idea così chiara sul chi sono e sul cosa vogliono fare. Il termine ‘naturale’ echeggia prepotentemente tra le righe scritte e le parole dette, non propriamente nel senso che attualmente in molti sono soliti dargli, ma più semplicemente a sottolineare come il terroir e la cura (oltre che studio) maniacale della vigna e delle uve sono sufficienti a dare grandissimi vini. Non serve nulla che non sia strettamente appartenente a ‘quel’ luogo e alle sue potenzialità, che però vanno sapute riconoscere. Facile a dirsi, molto meno a farsi, bisogna dedicargli una…

  • 2012,  Gianfranco Soldera,  IGT,  ROSSI,  Toscana

    2012 Sangiovese Case Basse, Gianfranco Soldera

    Per una congiuntura astrale favorevole*, negli ultimi anni ho avuto la fortuna di trascorrere del tempo con Gianfranco Soldera e di bere spesso i suoi vini. Visite in cantina, cene e seminari: situazioni che l’indole forte (eufemismo) del broker assicurativo di Milano (nato a Treviso) non rendeva mai banali o dall’esito scontato. Poteva succedere di tutto in qualsiasi momento, non le mandava di certo a dire: bastava una domanda un po’ storta per far saltar fuori la spigolosità dell’uomo che aveva deciso, alla fine degli anni Sessanta, di produrre “il vino più buono al mondo” (sì, era una persona anche umile). Non saprei come un vino possa essere definito tale,…