• 2013,  Antico Podere Casanova,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2013 Chianti Classico il Bucciarelli Riserva, Antico Podere Casanova

    Ecco alfine la prima annata in biologico certificata per Massimo che sempre affiancato dal padre Ezio esplora le caratteristiche del territorio di Castellina. Vendemmia tardiva, uso accorto di cemento e legno grande e si va sul mercato solo dopo il giusto tempo in bottiglia. Questa 2013 (l’annata in commercio per la Riserva) rivela un vino in mirabile equilibrio tra frutta a polpa scura, fragolina di bosco, senape e resina, bergamotto, china, cardamomo, liquirizia in un afflato speziato rustico affascinante e tremendamente ricco e sfaccettato. Il sorso ha polpa, ribes nero amarena, salvia e ginepro nel finale con tannino lieve nel giusto punto di maturazione per reggere con la sua struttura…

  • 2017,  Castel Ruggero,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2017 Chianti Classico, Castel Ruggero

    La tenuta della famiglia D’Afflitto cresce anno dopo anno in riconoscibilità e stile con una personalità decisa e importante che non lesina su eleganza e finezza anche in annata tosta e calda come la 2017. Siamo poco sopra a Firenze, in località Antella e il vicino lago omonimo fornisce un tampone utile per gestire calore e maturazione. L’uso di cemento e legno, senza acciaio in nessun fase, lo rende vibrante scuro e ribaldo di profumi floreali, di viole e lavanda con frutta di sottobosco e ciliegia ben matura. Sorso cadenzato e ritmato di energia potenza e nitore di tannino che lascia emergere tracce di balsamico, tra anice finocchietto e pepe…

  • 2015,  Castell'in Villa,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2015 Chianti Classico, Castell’in Villa

    Per colore e profumi si direbbe avere già raggiunto l’età per sbagliare da professionista, poi lo assaggi e gli concedi ancora qualche ora da dilettante. Cupo, polveroso e severo col guizzo della mora se volete, oppure del lampone o del morone, insomma di un bel frutto succoso maturo a polpa rossa; resta lì, sul frutto profondo, richiamando una bella marmellata di fragole assieme a note ferrose, quasi rugginose. Ed è proprio questo bel gioco di rimpalli tra frutto e terra che conquista il palato, stando lì, in perfetto equilibrio, sul filo. L’ingresso in bocca è un velluto, quindi prevale un bel frutto croccante, un morso leggermente asprigno e tannico che…

  • 2003,  DOC,  DOLCI,  Isole e Olena,  TOSCANA,  Vin Santo del Chianti Classico

    2003 Vin Santo del Chianti Classico, Isole & Olena

    Ho un debole per i vini dolci. Ne compero in quantità che eccedono di molto il mio modesto consumo. Evito gli sciropponi zuccherosi: che siano dolci o secchi, i vini hanno da essere tutti bevibili. Freschezza, dunque, in quantità sufficiente (e necessaria) a tenere a bada il residuo zuccherino. Nei casi più fortunati, al vero fedele può manifestarsi la sacra trinità: acidità, dolcezza, ossidazione. Miracolo che si perpetua con frequenza tradizionale in alcune cantine della Toscana.Profumi da drogheria, con una noce che ti si piazza davanti e non si toglie più. Poi albicocca, mandorla dolce, cannella, dattero, mela annurca, legno di cedro, tabacco da pipa e, insomma, lo sapete come…

  • 2017,  Chianti Classico,  DOCG,  La Ranocchiaia,  ROSSI,  TOSCANA

    2017 Chianti Classico Luminare Riserva, La Ranocchiaia

    Prima annata per la riserva dell’azienda di San Casciano di Judyta Tyszkiewicz e Gian Luca Grandis. La Ranocchiaia è ancora poco conosciuta per il vino (molto più per l’olio) ma approda già ad una definizione stilistica originale che aggiunge al territorio una perla di valore notevole in stile locale ovvero dark ma con freschezza e bevibilità. Questa riserva è un 100% sangiovese con lieviti indigeni vinificato in cemento e poi affinato nello stesso materiale che si offre scuro ma agile alla vista, emergendo al naso profondamente fruttato: bergamotto e arancio tarocco, prugne e pepe nero, rosmarino e olive nere. Il sorso ha tannino bizzoso e caratteriale, con note di verbena…

  • 2015,  Chianti Classico,  DOCG,  Monterotondo,  ROSSI,  TOSCANA

    2015 Chianti Classico Seretina Riserva, Monterotondo

    Un ‘annata 2015 con inverno piovoso e mite; primavera con temperature e piovosità nella norma; estate molto calda con diversi giorni di forte calura; settembre e ottobre senza eccessi hanno consentito una ottima maturazione bella annata. Vino ampio, solenne e con frutto molto pieno, anice, ribes e pepe, sandalo e spezia, sorso di eleganza slancio e completezza, allunga bene.