• 2015,  BIANCHI,  KRAS,  Marko Fon,  SLOVENIA

    2015 Kras malvasjia, Marko Fon

    Dice Marko Fon -perdonate il tono laudativo- che la malvasia istriana non è un vitigno facile, non è la vitovska, in vigna si fa presto a squilibrarla. Se si ha verso questa pianta un approccio rozzo i risultati sono scarsi, la malvasia ha bisogno di pace, ha bisogno di essere capita, è una signora delicata, non è un vitigno primitivo e chiede al viticoltore di adeguarsi. Succede la stessa cosa in cantina: è una signora imprevedibile, va spesso in riduzione, potrebbe ossidarsi, ogni assaggio fatto dalla vasca è sempre una sorpresa, per questo non è semplice individuare il momento giusto per imbottigliarla. Arriva un giorno in cui si libera, è…

  • 2008,  BIANCHI,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  IGT,  Venezia Giulia,  Zidarich

    2008 Prulke, Zidarich

    Vi sfido, vi sfido tutti. Si vi sfido tutti a trovare anche uno solo dei luogo comuni sui vini macerati in questo  Prulke 2008 di Beniamino Zidarich.I vini da uve bianche devono essere bevuti giovani. Falso. Questo è un 2008 ed è integro, complesso, perfetto con un carattere deciso e nello stesso tempo “coccoloso”.I vini da uve bianche che hanno subito macerazione sono “puzzoni”. Falso. Non un’ombra di ossidazione né di volatile. Tutto è in armonia, tutto è pulito.I vini da uve bianche macerate non rappresentano il vitigno. Falso. Questo Prulke racconta storie di Vitovska con la sua sapidità e corpo, di Sauvignon con la sua aromaticità e di Malvasia…

  • 2018,  BIANCHI,  Carso(Kras),  Castelvecchio,  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA

    2018 Malvasia Di Leo, Castelvecchio

    Già dal colore si percepisce calore, frutto e grande maturità, poi note di canfora, vaniglia mista a crisantemo, rafano e pepe bianco che te lo fanno assaggiare molto velocemente. Al sorso ha spiccata acidità e una sensazione salina affilata cangiante, sorso di personalità grinta e solarità, floreale cimiteriale crisantemo e carnosità di susina tornano a più riprese arricchendosi di uvaspina, rabarbaro e nocciole, mandorle, senape. Si avverte un’idea di tannino e avvolge il palato con energia sontuosa ancora da affinarsi ma già decisamente catchy e dissetante.

  • 2017,  Carso(Kras),  DOC,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  MACERATI,  Zidarich

    2017 Carso Malvasia Lehte, Zidarich

    Ecco là! Vai a trovare, dopo un pochino di tempo, un amico vignaiolo e scopri che produce un vino che tu non conosci, che non hai mai bevuto. Ma come è possibile che non ne abbia neanche mai sentito parlare? Non lo so, le cose strane della vita. Insomma sono andata a trovare Beniamino Zidarich e, dopo avermi fatto degustare più annate della sua amata Vitovska Kamen, mi dice “ti ho mai fatto assaggiare la Malvasia Lehte? E’ una vigna vecchia di 50 anni, il nome l’ha preso dal toponimo. Per molti anni queste stupende uve le univo alla Malvasia  classica, poi ci ho ripensato e ho fatto questa micro…

  • 2015,  FRIULI VENEZIA GIULIA,  IGT,  ROSSI,  Skerli,  Venezia Giulia

    2015 Terrano, Skerlj

    Da quel che mi è capitato di notare nei giri vinosi, Kristina e Matej Skerli sono spesso in vista per le loro originali e, ammetto, splendide versioni di Malvasia e Vitovska. Così, questi dodici gradi e mezzo di purezza acida e fruttata del loro Terrano sembrano sempre giocare di rimessa. Ma le armi per attaccare e vincere ci sono tutte: profondità fruttata e speziata resa “leggera” da toni di ruta e genziana, freschezza da bianco ma più tornita e, soprattutto, una pulizia di tratto, sia al naso sia al gusto, che rende questo vino – da vitigno noto per la sua innata crudezza – di una incredibile piacevolezza.

  • 2017,  BIANCHI,  KRAS,  Marko Tavčar Vina Pietra,  SLOVENIA

    2017 Malvazija, Marko Tavčar

    La mia passioncella per i vini di Tavčar è talmente nota da sfiorare la noia.Non mi serve un’occasione particolare, dunque, per stappare una delle sue bottiglie. Questa meravigliosa, inconfondibile malvasia porta addosso tutta l’annata di cui è figlia: rispetto alle altre che ho goduto in precedenza, il sorso è più denso, lievemente faticoso. L’eleganza dei profumi e la forte anima iodata sono sempre lì, colonne portanti del timbro stilistico del produttore. Il sorso, più che pieno, è carico; un corpo in lieve sovrappeso. Il giorno dopo il vino si concede con un passo decisamente diverso: nel calice c’è più tensione della sera precedente, come se un po’ di riposo al…

  • 2012,  BIANCHI,  KRAS,  Marko Fon,  SLOVENIA

    2012 Vitovska, Marko Fon

    La Vitovska di Marko Fon è figlia del sole, del vento e del Carso sloveno. Vino roccioso a cui Marko dedica cura e amore. Forse perché giocato su elementi violenti, si esprime con forza pur partendo da toni sommessi per arrivare poi ad un aspetto piuttosto variegato. Il colore è giallo oro luminoso, sembra quasi essere dotato di una luce propria. Il naso sulle prime si muove con note sorprendentemente ferruginose che mi spiazzano; lentamente si apre verso erbe officinali con aromi di macchia mediterranea, timo selvatico, mirto, elicriso. Al palato esprime tutta la sua verticalità, è subito salino, iodato per poi allungarsi su sensazioni di radice di liquirizia, una…