• 2015,  Castellare di Castellina,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2015 Chianti Classico Riserva, Castellare di Castellina

    In prima fila sin dai primi anni settanta, Castellare è uno dei protagonisti del Rinascimento enologico italiano. 33 ettari vitati con il giusto mix fra tradizione e innovazione fanno di questa realtà una delle vette di eccellenza del Chianti Classico e non solo.Nello specifico questo Riserva è prodotto con una selezione delle migliori uve della proprietà affinate per 15 mesi in barrique e tonneaux esauste e per altri 15 in bottiglia.Il colore è rubino impenetrabile e al naso rivela sentori di frutta rossa con la ciliegina in bella evidenza, liquirizia e un leggero tocco di vaniglia, quasi una buccia di pesca matura.Al palato è dolce, delicato e suadente, morbido e…

  • 2017,  IGT,  Marco Verona,  ROSSI,  TOSCANA,  Toscana

    2017 Baccanera, Marco Verona

    Di quella che potremmo chiamare viticoltura-giardinaggio Marco Verona -architetto – è uno degli esponenti di maggior spicco. Solo un ettaro su terrazzamenti scoscesi a picco sui caseggiati di Massa: una dimensione che permette di considerare la vigna un vero e proprio giardino; una dimensione sulla quale potersi adagiare con una viticoltura e una conduzione di cantina rigorosamente non interventiste. L’arcipelago di vitigni -qui per questo vino: sangiovese, canaiolo, syrah, massaretta, ciliegiolo, granaccia, bonamico, merlot, montepulciano e altri locali- recuperato in un vecchio podere riportato a nuova vita dal nostro architetto, dà origine a un profumo originale, cangiante su continue curve fruttate, ingentilite da intarsi di fiori rossi carnosi, alloro e…

  • 2017,  Chianti Classico,  DOCG,  La Ranocchiaia,  ROSSI,  TOSCANA

    2017 Chianti Classico Luminare Riserva, La Ranocchiaia

    Prima annata per la riserva dell’azienda di San Casciano di Judyta Tyszkiewicz e Gian Luca Grandis. La Ranocchiaia è ancora poco conosciuta per il vino (molto più per l’olio) ma approda già ad una definizione stilistica originale che aggiunge al territorio una perla di valore notevole in stile locale ovvero dark ma con freschezza e bevibilità. Questa riserva è un 100% sangiovese con lieviti indigeni vinificato in cemento e poi affinato nello stesso materiale che si offre scuro ma agile alla vista, emergendo al naso profondamente fruttato: bergamotto e arancio tarocco, prugne e pepe nero, rosmarino e olive nere. Il sorso ha tannino bizzoso e caratteriale, con note di verbena…