• 2018,  ANJOU,  AOC,  BIANCHI,  Thomas Batardiere

    2018 Esprit Libre, Thomas Batardiere

    François Morel, scrivendo della Loira nel bellissimo opuscolo edito da Possibilia Editore, afferma che bisognerebbe parlare di “Le Loire”, al plurale, tanti sono i terroirs che si succedono nella vallata di questo fiume, “diversi quanto è cangiante il suo corso”. Dal bianco di Nantes al gamay dell’Alvernia, dallo chenin secco di Anjou fino al sauvignon blanc del Berry, dai passiti dolci al franc di Amur o di Tours ecc. Anjou, denominazione in cui si trovano le vigne di Thomas Batardiere, è terra di vini dolci o moelleux a base chenin, chiamato localmente Pineau de la Loire. Piuttosto che ottenere uve naturalmente botritizzate, a causa di devastanti leggi di mercato si…