• Alain Réaut,  AOC,  CHAMPAGNE,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE

    Champagne Brut Rosé de Saignée, Alain Réaut

    Siamo a Courteron, nel cuore dell’Aube e siamo con uno dei più grandi produttori bio di tutta la Champagne, nonostante il suo nome non sia in auge come altri.  Alain Réaut, insieme a Eric Schreiber e Jean-Pierre Fleury, fa parte di quel ‘trio Courteron’ che, sin dagli anni ’70, coltiva una passione per la viticoltura biodinamica che da allora non conosce sosta. Una dedizione maniacale la sua, ossessiva, precisa e attenta su tutto quello che coinvolge il lavoro dell’uomo in vigna, in quella terra che lui ama tanto. Siamo a pochissimi chilometri dalla Borgogna, è facile qui innamorarsi di quei vigneti che posano sugli stessi suoli kimmeridgiani e respirarne appieno…

  • Alain Réaut,  AOC,  CHAMPAGNE,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE

    Champagne Sol Dièse, Alain Réaut

    Il significato del termine francese Aube è Alba. Lo trovo un nome magnifico per una regione della Champagne come questa dove si possono trovare un’infintà di sfumature, colori, espressioni, sensazioni e stili. Per esempio, vini dell’Aube sanno essere elegantissimi, quando vogliono. Ma quando decidono di non esserlo, ecco che li vediamo rivendicare tutta la loro territorialità, le loro stagioni, i loro umori. Senza indugi. È il caso del Sol Diése di Alain Réaut, assemblaggio del 77% di pinot noir e del 23% di chardonnay, senza solfiti aggiunti. Il rigore dei Rèaut e la buona materia prima di cui dispongono emergono in questa cuvée senza la minima indecisione. Intenso, profondo, capace…