• 2015,  DOC,  Monte Dall'Ora,  ROSSI,  Valpolicella,  VENETO

    2015 Valpolicella Classico Superiore Camporenzo, Monte Dall’Ora

    Prodotto con le tradizionali corvina, corvinone e rondinella, provenienti dall’omonimo vitigno, Il Camporenzo Monte dall’Ora 2015 è certamente una piacevole bevuta da tutto pasto. Di un rosso rubino vivace e intenso con un naso ricco, complesso e aromatico. Da subito evidenti le note piene di amarena, ciliegia e bacche nere. Decisamente interessante la nota mentolata e speziata che spunta dopo poco che si è versato nel bicchiere. Il gusto è pulito e si ricollega armonicamente con le sensazioni percepite a naso. L’acidità e la dolce trama tannica lo incoronano (per me) ancora una volta fra le interpretazioni naturali e autentiche migliori della Valpolicella. Bevuto sul bollito di carne è un’esplosione…

  • 2004,  DOC,  Monte Dall'Ora,  ROSSI,  Valpolicella Ripasso,  VENETO

    2004 Valpolicella Classico Ripasso Saustò, Monte Dall’Ora

    Vi fu un tempo in cui la vita scorreva placida al ritmo d’un fiume che passa sotto un ponte palladiano. A quel tempo bevevo molto Veneto e poco altro. Fu in quegli anni che alcuni miliziani in abiti civilissimi deviarono la mia corsa dalla superstrada della Valpolicella, verso tranquille strade poderali e vicinali, pittoresche e zigzaganti. Il panorama mutò di colpo: quei miliziani erano Alessandra e Carlo di Monte dall’Ora, Cecilia di Villa Bellini e Marinella di Corte Sant’Alda. Parlando dei primi, di Saustò 2004 feci copiosa scorta e qualcosa è miracolosamente scampato al cavatappi. Fino ad oggi. Col timore, mi decido e stappo. Timore immediatamente fugato: tenuta straordinaria, evoluzione…