• 2013,  Grilli,  METODO ANCESTRALE,  UMBRIA,  VSQ

    2013 Grand Cuveé Brut, La Palazzola

    Cuvée di pinot nero, prevalente, e chardonnay. Sboccatura 2017.Il naso sembrava una buona promessa-premessa: note burrose, erbe di campo, salvia, remoti fiori bianchi, anice ed effluvi fumées; il tutto si palesa con poca persistenza anche a causa di un’effervescenza non durevole. L’assaggio delude: esordisce come sensazione tattile di pastosità, ma non si espande in direzione del gusto. Dall’inizio alla fine domina la sensazione di ammandorlato mescolata a sapidità, due sensazioni che si accentuano l’una con l’altra con un esito squilibrato e manchevole. E l’amaro dilaga nel retrogusto. Non lo ravvivano nemmeno le bollicine, poco persistenti (ma a tre anni dalla sboccatura, ci può stare). Peccato. Forse ho beccato l’annata sfortunata.…