• AOC,  CHAMPAGNE,  Christiane Guillaumée,  FRANCIA,  MÉTHODE CHAMPENOISE

    Champagne Brut, Christiane Guillaumée

    La Côte des Bar, area vitivinicola a sud della Champagne, negli ultimi anni mi sta incuriosendo sempre più. Sempre più vignerons, vendemmia dopo vendemmia, hanno capito come sfruttare al meglio soprattutto l’uva pinot noir, allevata su pendii caratterizzati principalmente da suoli argillosi e calcarei. La matrice gessosa, presente nelle aree più a nord, qui è pressoché nulla, ma le kimmeridge di formazione giurassica, presenti nel terreno, donano carattere e una spiccata mineralità. Il brut di Christiane Guillaumée non fa eccezione: viticoltura sostenibile, tra le poche vigneronnes in quel di Les Riceys e in generale in Côte des Bar. Pinot noir 69%, chardonnay 16%, pinot meunier 15%. Vendemmia manuale, fermentazione alcolica…