• 2004,  BIANCHI,  Bruna,  DOC,  LIGURIA,  Riviera Ligure di Ponente

    2004 Riviera Ligure di Ponente Pigato Le Russeghine, Bruna

    Questa potrebbe essere la storiella del calabrone che non può volare, ma lui non lo sa e vola lo stesso – non è esatta, ma facciamo finta che lo sia. L’arcaica etichetta di questo Pigato stava in cantina da eoni, ogni tanto la guardavo e non mi decidevo mai ad aprirlo, “ormai è andato”. E invece, come il calabrone, nessuno deve aver informato il contenuto di ‘sta bottiglia circa gli esiti delle ossidazioni e degli affinamenti troppo protratti, oltre la data presumibile di vita. Ma chi presume cosa? Alla fine il colore è ambra chiaro, molto brillante. Il naso (bum) esplode in note piraziniche, che il gergo degli assaggiatori associa…

  • 2018,  Bruna,  Colline Savonesi,  IGT,  LIGURIA,  ROSSI

    2018 Colline Savonesi Rosso Pulin, Bruna

    Poi succede anche che assaggi un vino, fai una serie di considerazioni, pure ad alta voce (ho i testimoni) e passano due giorni, trovi le stesse considerazioni leggendo Intralcio, a proposito di un altro vino, che infatti ha una sorta di somiglianza, di parentela geografica con quello che ho nel bicchiere: è un vino mediterraneo. Dice Gabriele: “note di frutta scura, prugna disidratata e spezie”. Io vado a prendere i miei appunti e ho scritto: “naso fitto e possente di frutta nera, confettura di prugne, balsamico tra pepe e tamarindo”.Il fatto è che quest’uva, la granaccia, o grenache un po’ più ad ovest in Francia, è una roba mediterranea, io…