• 2014,  Bonotto delle Tezze,  DOCG,  Piave Malanotte,  ROSSI,  VENETO

    2014 Malanotte del Piave, Bonotto delle Tezze

    Era da un po’ di tempo che volevo tornare da Bonotto delle Tezze per salutare Antonio e Vittoria Bonotto e per riassaggiare le loro interpretazioni di quel’indomabile e troppo sottovalutato vitigno che è il raboso. Antonio lo chiama “il vino con gli zoccoli” a rimarcarne quella rusticità di fondo che lo caratterizza. Per me invece il Raboso è l’incarnazione dei vecchi contadini di un tempo che fu, che durante la settimana lavoravano duramente la terra e poi la domenica si mettevano il vestito buono per andare a messa, capaci con le loro mani callose e forti di rifilarti uno scappellotto da farti girare due giorni, come della più dolce e…

  • 2015,  Bonotto delle Tezze,  DOCG,  Piave Malanotte,  ROSSI,  VENETO

    2015 Malanotte del Piave, Bonotto delle Tezze

    Di bottiglie di Malanotte del Piave DOCG ne vengono prodotte circa 100.000 all’anno, divise tra 15 produttori. Insomma un piccolo gioiello prezioso da custodire nelle cantine il più possibile. L’uva raboso è sempre arrabbiata, indomita e ribelle, ma capace di donare dei vini di grande longevità con note di tensione e giovinezza difficilmente riscontrabili in altre uve. Crea proprio un’identità territoriale. Certo è che l’appassimento ha dato una grossa mano a domare questo cavallo pazzo che salta da tutte le parti. Utilizza il 30% di uve passite anche l’azienda Bonotto delle Tezze, presente a Vazzola, sulla riva sinistra del Piave, dal 1420. I terreni sono per lo più ghiaiosi, le uve di raboso vengono…