• 2018,  Bonavita,  IGT,  ROSATI,  SICILIA,  Terre Siciliane

    2018 Rosato, Bonavita

    Dopo averlo bevuto a Giovanni Scarfone di Bonavita ho detto «o li fai meno buoni, o in etichetta scrivi “crea dipendenza”». Questo rosa ha infatti nella sua estrema godibilità, e quando dico estrema intendo proprio estrema, la cifra stilistica che lo caratterizza. Non bisogna aspettarsi un vino “pettinato”, precisino, di quei rosa un po’ tecnici e un po’ tirati per il bavero. Qui c’è energia a palate, c’è una dinamica gustativa trascinante, c’è un’espressività olfattiva sorprendente. Ottenuto da vigne di Faro Superiore e Curcuraci di nerello mascalese, nerello cappuccio e nocera di diverse età (da 10 a 80 anni), macera sulle bucce per circa 12 ore e poi fermenta e…