• Balbiano,  METODO MARTINOTTI,  PIEMONTE,  ROSATI,  VSQ

    s.a. Spumante Brut Rosè Chiulin, Balbiano

    Giornate calde alla ricerca di bevute semplici, confortevoli ma soprattutto dissetanti. E per puro caso mi imbatto in questo spumante metodo charmat (o martinotti per i più patriottici) di casa Balbiano: freisa spumantizzata. Ohibò, una curiosità: di questo vitigno siamo abituati alle versioni più austere e destinate all’invecchiamento o a quelle bottiglie giovani con un leggerissimo petillant che tanto bene si sposa con la lunga serie di antipasti della tradizione piemontese, ma una bollicina di freisa è tutto sommato qualcosa di raro da intercettare. Chiulin, vino riproposto nel 2011 per celebrare il settantesimo anniversario della cantina, ha comunque soddisfatto quanto andavo ricercando: color rosa tenue, una bolla abbastanza fine, sentori…

  • 2019,  Balbiano,  Collina Torinese,  DOC,  PIEMONTE,  ROSSI

    2019 Collina Torinese Cari, Balbiano

    In tutti questi anni ho visto categorizzare vini in maniera semplificativa (e l’ho fatto pur io, non mi tiro indietro): vino maschio, vino femmina, vino per palati maschili, vini per femmine. Come se il ridurre un vino a categorie di genere potesse semplificare la questione per identificarne in qualche modo il carattere e la natura. E se, come già fatto in passato, volessimo ridurre (o meglio: categorizzare) un vino come da comodino?Ossia un vino che unisce, come il miglior amplesso, i generi? Quando si fa all’amore non esiste (=non dovrebbe esistere) una tale categorizzazione: l’unione delle parti diventa il tutto, è la sommità del piacere, le due parti di mele…

  • 2006,  Balbiano,  DOC,  Freisa di Chieri,  PIEMONTE,  ROSSI

    2006, Freisa di Chieri Superiore Il Barbarossa, Balbiano

    La storia racconta che nel 1155 Federico il Barbarossa scese in Italia e distrusse la città di Chieri, poco distante da Torino. All’epoca il Piemonte era terra di confine e di conquista, la futura corte sabauda era poco più di un paesello, avendo perso l’importanza strategica, politica e culturale che aveva avuto in epoca romana. Federico era un uomo di grande capacità politica e diplomatica: riuscì a creare un impero, grazie al suo decisionismo e alle sue capacità militari. Me lo sono sempre immaginato come uomo rude, un po’ selvatico, tutto d’un pezzo, risoluto e dotato di grande intelligenza. E dovessi fare un parallelo questo vino è un classico esempio…