• 2015,  AOC,  BIANCHI,  BOURGOGNE,  BOURGOGNE ALIGOTÉ,  Coche-Dury,  FRANCIA

    2015 Bourgogne Aligoté, Coche-Dury

    Riguardo Coche-Dury potremmo dilungarci o essere sintetici ed in ogni caso non sbaglieremmo approccio alla descrizione. Infatti, se da un lato sembrano troppe le cose da dire sui vini, vere e proprie icone liquide della Côte de Beaune, dall’altro non è difficile ritrovarsi ad essere stringati nel riferire in merito ad un’azienda commercialmente fra le più esclusive della regione, circondata da un rigoroso riserbo. All’interno di una gamma composta da etichette stratosferiche, il Bourgogne Aligoté ricopre il ruolo dell’ apripista. Si tratta di una referenza da considerare come pret-a-porter, pensando ai pezzi pregiati della collezione aziendale, anche se non è difficile vederla collocata dal mercato ad un livello di costo…

  • 2017,  BIANCHI,  BOURGOGNE ALIGOTÉ,  Domaine Derey,  FRANCIA

    2017 Bourgogne Aligoté, Domaine Derey

    A pochissimi chilometri da Dijon, sulla route des rands crus, precisamente a Couchey, troviamo questo Domaine che si espande per circa venti ettari con appezzamenti che vanno da Fixin a Marsannay fino Gevrey – Chambertin, regalando, proprio grazie alla variabile del territorio, vini di carattere, stile e specialmente grande territorialità. La bottiglia in questione porta la bianca veste dell’ Aligoté, la celebre seconda uva di Borgogna dopo lo Chardonnay, uva che spesso sento discriminare in maniera importante tanto da essere considerata davvero poco, e vado reputando questa discriminazione un errore assai grossolano. Di colore giallo paglierino, con piccole sfumature verdastre. Al naso si presenta da subito molto fresco e presenta…