• 2000,  AOC,  BIANCHI,  BORDEAUX,  Domaine de Chevalier,  FRANCIA,  PESSAC-LÉOGNAN

    2000 Pessac Léognan Domaine de Chevalier Blanc, Domaine de Chevalier

    I Bordeaux Blanc hanno esigenze spesso opposte a quelle dei Bordeaux Rouge: una grandissima annata per i rossi può dare opulenza ai bianchi, viceversa una grandissima annata per i bianchi può essere meno favorevole per i rossi. In entrambi i casi il tempo porta quasi sempre verso l’eleganza, ma parlare di eleganza per un bianco a maggioranza Sauvignon, nell’ annata 2000 (bella ricca e piena a Bordeaux) non è esattamente automatico, eppure… 85% sauvignon, 15% semillon, fermentazione, bâtonnage ed affinamento tutto in barrique. Le premesse sono quelle di un corpo quanto meno non farfallesco, invece, aldilà della bella doratura scintillante del colore, dalla prima snasata questo vino ti fa sorridere;…

  • 2007,  AOC,  BIANCHI,  BORDEAUX,  Chateau Pape Clément,  FRANCIA,  PESSAC-LÉOGNAN

    2007 Pessac-Léognan, Chateau Pape Clément

    Il grado alcolico (14,5%) e il colore oro caldo farebbero pensare a pesantezze e ossidazioni che fortunatamente non trovo nel bicchiere. Si presenta con note di fiori di acacia, buccia di mandarino, chicco di grano maturo, grasso di prosciutto, mela grattugiata, frutta esotica, cenere e idrocarburi. Il sorso, nonostante l’alcol, è suadente e  reattivo, mentre il tocco è “dolce” e in deglutizione rilascia sbuffi minerali di pietra focaia e cenere. 48,5% sémillon, 44,5% sauvignon blanc, 5,5% sauvignon gris, 1,5% muscadelle.