• 2018,  ARGENTINA,  BIANCHI,  Catena Zapata,  ROSSI

    2018 Chardonnay White Bones, Catena Zapata

    La storia della cantina Catena Zapata comincia nel 1898 quando il patriarca Nicola Catena lasciò l’Italia per trasferirsi in Argentina, una nazione che all’epoca offriva interessanti possibilità di sviluppo ai volenterosi che, dalle zone più povere ed arretrate d’Europa, principalmente in Italia e in Spagna, vi emigravano. Dal primo vigneto, piantato nel 1902, la famiglia Catena continuò a prosperare, tanto che il figlio di Nicola, Domingo, era già diventato, negli anni ’50, uno dei viticoltori più famosi di Mendoza. Il vero punto di svolta però arriverà soltanto con il figlio di Domingo:  Nicolás Catena Zapata (il cognome materno, un giovane e brillante economista, si era trasferito in California per insegnare…

  • 2017,  ARGENTINA,  Bodega Vistalba,  MENDOZA,  PRODUTTORI,  ROSSI

    2017 Malbec Tomero Mendoza, Bodega Vistalba

    Una “Bodega” che fa parte dell’impero di Alejandro Bulgheroni che ha investito tanto e bene anche in Italia ma che è partito nella sua avventura del vino proprio da qui. Il malbec è ormai autoctono in Argentina e in questo caso però il legame con la Francia e l’eleganza di certi vini di Cahors si sente bene. Per questo vino le uve provengono da un vigneto piantato nel duemila nella Finca Don Antonio nell’ apelación Valle de Uco e, in particolare, dalla sottozona Los Árboles-Tunuyán, dove il suolo è di poca profondità con tessitura franco argillosa e poca fertilità, anche a causa delle molte pietre presenti nel terreno. Irrigazione a…

  • 2010,  ARGENTINA,  Finca El Oregen,  MENDOZA,  ROSSI

    2010 PHI, Finca El Origen

    Mendoza è la zona di maggiore importanza nel panorama vitivinicolo Argentino, tra il 60 ed il 70% della produzione di vino di questo stato proviene da qui. Il malbec è assoluto protagonista. Scuro, muscoloso, si presta ad intensi affinamenti in legno. Va da se trovare vini da note dolci e di cioccolato che quasi sempre si affiancano a prugne e intense speziature. Ma qui c’è anche un vitigno nostrano molto coltivato, la bonarda. E proprio quest’ultima insieme a malbec, cabernet sauvignon e petit verdot è parte del blend di questo vino. Un ‘single vineyard’ a modo loro, perché qui produrre 9 milioni di bottiglie è piuttosto normale, come anche avere…