• 2018,  Cantina Margò,  IGT,  ROSATI,  UMBRIA,  Umbria

    2018 Rosato, Cantina Margò

    Carlo Tabarrini è fortemente umbro, non solo nell’aspetto ma anche e soprattutto nella scelta delle uve da lavorare. Il suo rosato da uve sangiovese ha talmente tanto carattere che ogni volta fatico un po’ a coglierne l’anima: come certe persone che si fanno grosse per nascondere l’attitudine gentile, questo vino dal colore simile al cerasuolo si concede dopo qualche minuto di riduzione. Subito dopo si mostra generoso di profumi di frutta rossa acidula che investono olfatto e palato eppure, nonostante tanta irruenza, il vino mantiene una fiera eleganza, forse per la giusta proporzione tra polpa, vena salina e acidità gustosa. Riassaggiato dopo un giorno, il rosato dà il meglio di…

  • 2015,  IGT,  Preggio,  ROSSI,  UMBRIA,  Umbria

    2015 Sangiovese Delèlena, Preggio

    Sangiovese piantato a circa 500 metri di altitudine, su colline situate vicino al piccolo paese di Preggio (provincia di Perugia, 35 anime) raggiungibili attraverso un percorso che conduce solo lì e non altrove. E un altrove nemmeno si scorge una volta giunti al vecchio Podere Cignano, oggi diventato Azienda Agricola Preggio, talmente isolato è il luogo.Era quello che volevano gli attuali proprietari, una coppia di lombardi, Elena e Bruno, che quattordici anni fa coltivarono il desiderio di isolarsi dal resto del mondo, riuscendo benissimo nell’intento.Oltre a produrre olio e miele hanno piantato viti e si sono messi a far vino, ma sono ancora in fase di apprendistato e sperimentazione. Tutta…

  • 2019,  BIANCHI,  IGT,  Lumiluna,  UMBRIA,  Umbria

    2019 Diciannove, Lumiluna

    Bianco da vigne vecchie; se per vigna vecchia si intende una vigna di quarant’anni e per me che mi trovo nel bel mezzo dei quaranta questo aggettivo mi sta stretto. Questo Diciannove è la loro seconda vendemmia. Probabilmente il vino più centrato dei due Lumiluna. Asciutto e agrumato, dal profumo intenso e avvolgente come tutti i bianchi del centro Italia. Già dagli aromi si intuisce un certo muscolo, che all’assaggio si rivela per quello che è. Da uve di trebbiano toscano, malvasia, grechetto e un saldo di trebbiano spoletino. Il tipico bianco terragno umbro, potente e schietto, adatto a cotture pasticciate, intingoli casseruole e salmì. Tanto limone disidratato e una…

  • 2019,  IGT,  Lumiluna,  RIFERMENTATI,  UMBRIA,  Umbria

    2019 Rex Banner, Lumiluna

    Di questo dinamico duo di restauratori di vigne umbre, Luca Bigicchia e Giulio Rinaldi, apprezzo la caparbietà che hanno nel tirare fuori tutto l’animo scorbutico – tipico della zona – delle uve provenienti da questo territorio. Il Rex Banner – etichetta di simpsoniana memoria – è un rifermentato prodotto con uve di grechetto da raccolta tardiva, belle zuccherine, e trebbiano toscano. Bolla vivace e beva dal ritmo sostenuto, il Rex Banner è un vino da disimpegno che vira senza equivoci ai toni dell’agrume più citrino, quello che fa salivare alla grande. Nel sorso c’è una bella carrellata di agrumi gialli: buccia di cedro, limone, infuso di limone essiccato, mentuccia. Il…

  • 2019,  Andrea Formilli Fendi,  IGT,  ROSATI,  UMBRIA,  Umbria

    2019 Rosato, Andrea Formilli Fendi

    Nel tempo da vino spensierato e divertente si è evoluto in complessità senza perdere piacevolezza. Naso di cipria, confetto, resina , tabacco anice resine e zenzero, rosa, lytchees, susina e confetti. Il sorso è salino e scattoso ruffiano a tratti ma anche nervoso di acidità e croccantezza, sottobosco, ribes rosso e fragola, melograno che arriva se molto fresco quasi a diventare quasi pungente ma pensatelo a tavola su crostacei o pollame nobile e avrete risolto una serata. Da uve sangiovese, pinot nero, merlot allevati a 350-700m a.s.l.

  • 2018,  BIANCHI,  Collecapretta,  IGT,  UMBRIA,  Umbria

    2018 Pigro delle Sorbe, Collecapretta

    L’etichetta del Pigro delle Sorbe fornisce informazioni dettagliate sulla sua vinificazione e sulla visione che informa il lavoro in vigna e in cantina di Collecapretta. Queste in sintesi: viti di greco, varietà campana, raccolte dorate, a piena maturazione. Vinificato senza bucce, fermenta con lieviti indigeni in vasi aperti. Solo un travaso per eliminare le fecce grossolane. Affina in contenitore in vetroresina. Imbottigliato con la prima luna calante di fine marzo per preservare la bassa dose di solforosa naturale. Non si aggiunge solforosa in nessuna fase della vinificazione. In vigna si seguono principi di assoluta naturalità mirati alla custodia della vita della terra.Il vino bianco più scorrevole tra quelli di Vittorio…

  • 2019,  BIANCHI,  IGT,  PRODUTTORI,  UMBRIA,  Umbria

    2019 Bianco, Andrea Formilli Fendi

    Colore giallo paglierino, intenso e brillante. Si presenta abbastanza complesso e aromatico, con note di frutta gialla, ananas, papaja, mango, mela, uva spina. Si percepiscono poi note vegetali molto piacevoli e fresche di bosso, pianta di pomodoro, tiglio, mughetto, e salvia. Al palato è vibrante e si ritrova la stessa complessità che si percepiva al naso. sensazioni più citriche e sapide si percepiscono post deglutizione. Interessante nota sapida. Bello vibrante da uve trebbiano spoletino viognier e sauvignon blanc.

  • 2017,  BIANCHI,  IGT,  Tenuta Bellafonte,  UMBRIA,  Umbria

    2017 Arnèto, Tenuta Bellafonte

    Tenuta Bellafonte è una realtà vitivinicola Umbra, situata vicino al borgo di Torre del Colle (Bevagna), azienda che personalmente fino a un mesetto fa non conoscevo, ma che ha da subito attirato la mia attenzione, in particolare con Arnèto, un trebbiano spoletino che già dal primo colpo di naso si è presentato, vivo, complesso e di grande piacevolezza. Di colore giallo paglierino carico e leggermente denso, si presenta al naso con note di frutta gialla, polpa di albicocca e qualche accenno all’agrume, al limone, con sentori caldi vegetali di ginestra, fieno, timo. Tuttavia le sensazioni che hanno reso questo vino interessante e curioso all’olfatto sono note che ricordano il mare…

  • 2015,  IGT,  ROSSI,  Sportoletti,  UMBRIA,  Umbria

    2015 Villa Fidelia, Sportoletti

    Il vino convenzionale, come il non convenzionale, persegue un modello gustativo che, piaccia o non piaccia la tipologia, ha lanciato, decenni fa, il vino italiano sul mercato interno ed estero. Il Villa Fidelia Rosso, vino di punta dell’azienda umbra Sportoletti (la prima annata è del 1990), rientra nella categoria dei vini convenzionali (Riccardo Cotarella è l’enologo aziendale dal 1998): un taglio bordolese che, alla maniera bordolese, affina in barrique di rovere francese poi in bottiglia. I profumi fruttati (frutto scuro, maturo) sono da manuale insieme ad un’impronta floreale anch’essa scura e appassita; terziari come sopra: classica nota tostata e venature dolci alla vaniglia.In bocca a me pare statico, senza slancio…

  • 2018,  IGT,  Raina,  ROSSI,  UMBRIA,  Umbria

    2018 Rosso della Gobba, Raina

    Sangiovese, Montepulciano e “storico autoctono di Montefalco” recita il retroetichetta del Rosso della Gobba di Raina, quasi a voler poeticamente celare il piccolo saldo di Sagrantino che potrebbe indirizzare il bevitore verso quella sensazione tannica che si avverte soprattutto nel finale. Che è un po’ in contrasto con la freschezza del frutto e l’agilità di un giovane Sangiovese avvertita inizialmente, ma coerente con l’autenticità contadina di un rosso che vuole fortissimamente la tavola. In mezzo però c’è il Montepulciano che potrebbe giustificare entrambe le sensazioni, soprattutto quelle olfattive. Il naso, infatti, è davvero un manifesto di campagna. Inutile cercare finezze o eleganze, il rosso di Raina è selvaggio forte, quasi…