• 2012,  Brunello di Montalcino,  DOCG,  ROSSI,  Sesti,  TOSCANA

    2012 Brunello di Montalcino Riserva Phenomena, Sesti

    Caso raro in cui il velo del brett ( sempre più comune alle nostre latitudini ) non pregiudica un quadro olfattivo davvero molto piacevole, addirittura lo integra e lo sostiene con una lieve nota affumicata: il Phenomena 2012 è lievemente fumé, profuma di corbezzolo, bacche rosse selvatiche, cuoio bagnato e scorza di mandarino; la trama delicata di seta regala un tatto “dolce” e morbido ma, lungi dall’essere fiacco, intride il sorso di un succo fragrante e reattivo, sapido e infiltrante a bilanciare la cospicua corrente alcolica. Un vino che rasserena.

  • 2017,  BIANCHI,  Colombaio di Santa Chiara,  DOCG,  TOSCANA,  Vernaccia di San Gimignano

    2017 L’Albereta Riserva, Colombaio di Santa Chiara

    Il Colombaio è il vigneto da cui proviene L’Albereta Riserva, punta di diamante della produzione di Vernaccia di San Gimignano del Colombaio di Santa Chiara. Il cru – circa 2.5 ettari dei 21 totali vitati – sorge su terreno tufaceo, ricco di calcare. Tutta la produzione è svolta in regime biologico certificato. I lieviti indigeni danno il via alla sua nascita, fermentando in botti di rovere. Prosegue il suo percorso per un anno ancora in botte, cui segue un ulteriore anno di affinamento in cemento. Termina con gli ultimi 10/12 mesi circa in bottiglia. Un vino complesso, ricco, “denso” ma, al tempo stesso,  godibilite già oggi. L’ampio spettro olfattivo ci…

  • 2007,  Brunello di Montalcino,  DOCG,  ROSSI,  Tenuta Col D'Orcia,  TOSCANA

    2007 Brunello di Montalcino Riserva Poggio al Vento, Tenuta Col d’Orcia

    Capita anche a voi di andare in cantina e sentire le voci?Prendi me, prendi me, prendi meee.A me capita spesso, ma di solito non ascolto, scendo con un’idea ben definita e quella seguo. Ieri è andata in modo diverso. Tanti pensieri, un unico obiettivo. Far felice un rossista goloso.E ho ascoltato la voce. Prendi me diceva il Brunello di Montalcino 2007 riserva di Poggio al vento. Il tempo ha smussato il carattere, lo ha reso accattivante, quasi sensuale.  Elegante con il suo vestito rosso granato, di velluto, con una trama finissima, senza sbavature. Ti fa entrare in una casa di campagna, con un caminetto grande e usato da poco, dove…

  • 2015,  DOCG,  Poderi Boscarelli,  ROSSI,  TOSCANA,  Vino Nobile di Montepulciano

    2015 Nobile di Montepulciano Il Nocio, Boscarelli

    Dopo aver trascorso gran parte della sua vita fra Genova e Milano come broker, il sogno di Egidio Corradi era quello di tornare alla sua terra d’origine a produrre vino. Fu così che nel 1962 acquistò due piccoli poderi in disuso nella provincia senese, tra Cervognano e Montepulciano, in piccola parte coltivati a vigneto tradizionalmente. Negli anni il progetto di Egidio è passato nelle mani della figlia Paola e del marito Ippolito, fino ad arrivare ai nipoti Luca e Niccolò che attualmente guidano l’azienda di famiglia e i suoi 14 ettari di viti.Risale al 1988 l’acquisto della “Vigna del Nocio”: un appezzamento sabbioso/argilloso di circa 4 ettari a 300 metri…

  • 2016,  Brunello di Montalcino,  DOCG,  Poggio Landi,  ROSSI,  TOSCANA

    2016 Brunello di Montalcino Chiuso del Lupo, Poggio Landi

    L’annata delle meraviglie a Montalcino serve anche per molte aziende come occasione di sfoggiare cru e nuove etichette che vanno nel senso della maggiore zonazione, in controtendenza rispetto ai diktat del Consorzio. Da Poggio Landi (Gruppo Bulgheroni, proprietario anche di Dievole e Tenuta Meraviglia, a Bolgheri) ecco questo cru da vigneti in quota, ma comunque a Torrenieri; ecco una ambiziosa selezione dal prezzo rilevante, ma dalla sicura presa. Naso nitido, saporito, fresco e pimpante, ma lo spessore si manifesta subito con note salmastre e boscose che intrigano, mallo di noce, vetiver e musk, tannino agile, fresco e pimpante che come pochi regalano agilità e piacevolezza in un quadro di complessità…

  • 2011,  Brunello di Montalcino,  DOCG,  Le Ragnaie,  ROSSI,  TOSCANA

    2011 Brunello di Montalcino, Le Ragnaie

    I Campinoti con Le Ragnaie sono custodi di un terroir prezioso e unico; tradurre, in ogni vendemmia, questo patrimonio in vino è una notevole responsabilità, soprattutto in annate di difficile interpretazione. Un’estate molto calda, l’ombra lunga di un grande millesimo, il 2010. Non leggo mai la gradazione in etichetta prima di acquistare una bottiglia, questa l’ho guardata dopo il primo sorso: 15% vol. Il suo volume alcolico è parte di una muscolare plasticità che trova equilibrio in un gioco di pesi e contrappesi. Acidità e salinità danno slancio al sorso, il tannino lo nobilita, definisce la fisicità di un vino che, pur essendo abbondante, si muove con passo agile.  Il naso…

  • 2016,  Brunello di Montalcino,  Casanova di Neri,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2016 Brunello di Montalcino Tenuta Nuova, Casanova di Neri

    Dal versante sud-est di Montalcino, uno dei precursori delle selezioni e zonazioni ilcinesi si presenta all’atteso appuntamento con la grandiosa 2016 in forma smagliante. Il naso è un arrembante mosaico di succoso ribes e ciliegia, vetiver, camemoro e alloro, vaniglia e tostatura lieve; sorso dolce e arioso con intensità carezzevole di entusiasmo giovanile, ma anche serioso come un esperto di grandi competizioni internazionali. Come un grande esperto gioca la carta 2016 in maniera attendista e sorprendente perché la dolcezza di altre annate è molto più nascosta, ma non per questo meno seducente. Lo troviamo in fase molto più giovanile e irrequieto di altre annate, ma altrettanto carismatico e ipnotico nel…

  • 2015,  DOCG,  Poliziano,  ROSSI,  TOSCANA,  Vino Nobile di Montepulciano

    2015 Nobile di Montepulciano Le Caggiole, Poliziano

    Sono passati 60 anni da quando Dino Carletti acquistò i primi 22 ettari delle sue tenute, dedicate al più illustre concittadino di Montepulciano: Angelo Ambrogini, detto il “Poliziano”. L’azienda, passata di mano 40 anni fa a Federico Carletti, si è sempre dimostrata attenta alle più innovative tecniche di gestione, in vigna e in cantina, per curare adeguatamente gli attuali 171 ettari di espansione. A partire dai primi anni ’80, sempre per mano di Federico, Poliziano si è progressivamente imposto come uno dei produttori di riferimento per il Vino Nobile di Montepulciano e ha contribuito a esportare il brand Toscana tout-court in giro per il mondo.Già dal 1982 Poliziano produceva il…

  • 2006,  Castell'in Villa,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2006 Chianti Classico Poggio delle Rose, Castell’in Villa

    Il piccolo borgo toscano di Castell’in Villa dal 1200 regna incontrastato nell’areale di Felsina Berardenga, in provincia di Siena, in una delle zone più interessanti del Chianti Classico.Qui, dal 1967, risiede l’omonima cantina, inizialmente acquistata da Riccardo Pignatelli della Leonessa, che oggi è composta da circa 300 ettari, di cui 44 vitati.La produzione chiantigiana di questa cantina è balzata agli onori della cronaca enologica in tempi relativamente brevi, grazie all’eccezionale performance delle sue riserve, a cavallo tra gli anni ’70 e ’80, vere icone di finezza ed eleganza. Questo lascito, questa eredità storica, sono oggi nelle mani della moglie di Riccardo, Coralìa, che continua nella produzione vinicola all’insegna della “preservazione”…

  • 2013,  Antico Podere Casanova,  Chianti Classico,  DOCG,  ROSSI,  TOSCANA

    2013 Chianti Classico il Bucciarelli Riserva, Antico Podere Casanova

    Ecco alfine la prima annata in biologico certificata per Massimo che sempre affiancato dal padre Ezio esplora le caratteristiche del territorio di Castellina. Vendemmia tardiva, uso accorto di cemento e legno grande e si va sul mercato solo dopo il giusto tempo in bottiglia. Questa 2013 (l’annata in commercio per la Riserva) rivela un vino in mirabile equilibrio tra frutta a polpa scura, fragolina di bosco, senape e resina, bergamotto, china, cardamomo, liquirizia in un afflato speziato rustico affascinante e tremendamente ricco e sfaccettato. Il sorso ha polpa, ribes nero amarena, salvia e ginepro nel finale con tannino lieve nel giusto punto di maturazione per reggere con la sua struttura…