• 2017,  DOCG,  Franchino,  Gattinara,  PIEMONTE,  ROSSI

    2017 Gattinara, Azienda Franchino

    Tra gli enoappassionati d’Alto Piemonte vitivinicolo un verso è scolpito nella roccia, anzi nel sottosuolo d’origine vulcanica che caratterizza enormemente queste colline vercellesi: “Un sorso di Gattinara. Purché vero, s’intende. Non chiedo di più”. Fu il grande Mario Soldati a rendere onore al nobile vino piemontese, in uno dei suoi racconti dedicati in parte al territorio che dà i natali alla storica Doc tale dal 1967, Docg dal 1990. Amo pensare che stesse bevendo proprio il Gattinara di Mauro Franchino, a mio avviso uno tra i protagonisti indiscussi della denominazione. La sua famiglia, da oltre settant’anni, è custode di un tradizione immutata e particolarmente fedele ai canoni classici che hanno…

  • 2016,  DOCG,  Gattinara,  Nervi,  PIEMONTE,  ROSSI

    2016 Gattinara, Nervi

    Son trascorsi ormai vent’anni dal mio primo bicchiere di Gattinara dell’azienda Nervi, storica realtà della sponda vercellese dell’Alto Piemonte vitivinicolo, datata 1906. Ricordo ancora lo sguardo fiero di Luigi Nervi, il fondatore, nella stupenda foto della sala degustazione in cantina, e l’enologo di sempre, Enrico Fileppo, intento a raccontarmi le differenze sostanziali tra i vigneti. Al giorno d’oggi son da considerarsi veri e propri cult tra gli appassionati di nebbiolo; nomi quali Valferana o Molsino non rappresentano più le classiche novità proposte dall’enoteca di fiducia, ma veri e propri cru che mettono sull’attenti anche alcune tra le più blasonate MGA (Menzioni Geografiche Aggiuntive) del Barolo e Barbaresco. Tuttavia detesto questi…

  • 2015,  DOCG,  Franchino,  Gattinara,  PIEMONTE,  ROSSI

    2015 Gattinara, Franchino

    Mauro Franchino e il nipote Alberto Raviciotti vinificano in una piccola cantina al piano interrato di una vecchia abitazione nel centro di Gattinara. L’azienda produce circa 10.000 bottiglie l’anno. Il Gattinara proviene da 3 differenti parcelle di Nebbiolo nei cru Lurghe e Castelle, messe a dimora fra il 1960 e il 2000; un nuovo impianto di circa 7.000 mq è stato realizzato nel corso del 2017 in zona Guardia. I suoli, magri e a base acida (pH intorno a 4) derivano dalla decomposizione dei porfidi rosa del massiccio del Monte Rosa. La forte acidità dei suoli, la significativa presenza di minerali ferrosi e la loro struttura fisica determinano la modalità…